A- A+
MediaTech
Paola Ferrari: "Su un'isola deserta? Con Roberto Mancini"
Paola Ferrari

Paola Ferrari a Generazione z: sull'isola deserta? Con Roberto Mancini

Paola Ferrari signora del giornalismo sportivo Rai, prima donna a condurre la Domenica Sportiva, si racconta martedì 16 a Monica Setta nella puntata di Generazione Z in onda in terza serata su Rai 2. Dagli esordi sulla carta stampata fino al provino con Enzo Tortora per Portobello, Paola confessa ai ragazzi della Genz il rimpianto di non aver potuto completare gli studi. "Mi sono mantenuta da sola, vivo lontana dai miei genitori da quando ho 15 anni e per diventare giornalista mi sono dovuta mantenere facendo molti lavori" spiega "tornassi indietro e potessi farlo darei priorità allo studio. Ma sono fiera di quel che ho fatto perché sono sempre stata indipendente e ho camminato in autonomia sulle mie gambe". 

Quando conobbe l'attuale marito Marco De Benedetti, confida la Ferrari, il suo primo istinto fu quello di fuggire. "Pensai, siamo distanti anni luce, due mondi opposti, non potrebbe mai funzionare. Lui, invece, mi spiazzò e alla prima uscita, dopo un lungo corteggiamento, Marco mi portò in un laghetto a vedere le oche e mi conquistò con la sua semplicità e la sincerità del suo cuore. Da allora sono passati quasi 30 anni, abbiamo due figli e siamo ancora legatissimi". 

Innamorata del marito, Paola non si sottrae alla fatidica domanda sull'isola deserta e ammette che se dovesse fuggire lo farebbe idealmente con il commissario tecnico della nazionale Roberto Mancini. Quanto al futuro, la giornalista coltiva il sogno di condurre una trasmissione di approfondimento magari dedicata alle donne. "Credo molto nel networking al femminile" dice "ci sono però donne che mi hanno offeso e che non ho perdonato. Nomi? Serena Dandini che in una sua trasmissione mi aveva fatto un ritratto caricaturale. Ho fatto invece pace con Paola Cortellesi che interpretava il mio personaggio perché ci siamo chiarite e ho trovato una donna schietta e intelligente".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
generazione zmonica settapaola ferrarirairoberto mancini





in evidenza
Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

Politica

Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento


in vetrina
Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


motori
Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.