A- A+
MediaTech
Rai come Netflix: contenuti a pagamento on line

Equilibri sovvertiti. La Rai vuole copiare Netflix: l'idea del direttore generale Antonio Campo Dall'Orto è creare una batteria di programmi on line a pagamento. Prodotti fruibili solo con smartphone, tablet o smart tv. Il modello è Netflix, ma anche Sky Online, Tim Vision e Mediaset.

Sarebbe un modo per sfruttare il nuovo mercato. E allo stesso tempo un espediente che colmerebbe, almeno in parte, una delle falle del canone in bolletta: far pagare la Rai anche a chi non ha un televisore. I problemi però non sono pochi.

La novità deve passare dal parlamento: devono essere le Camere ad autorizzare la tv pubblica a diventare (per un pezzo) pay tv.

Ma quanto vale questa nuova fonte? Secondo le previsioni 60 milioni l'anno. Una previsione ottimistica, visto che oggi il giro d'affari tocca complessivamente 40 milioni. La Rai, quindi, non avrà introiti immediati da capogiro. Ma spera di prendere al volo un treno che potrebbe, in un futuro prossimo, diventare remunerativo.    

Tags:
rainetflixpay tv
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Claudia Romani attaccante di sfondamento: 4 gol (foto da urlo!) per l'Italia

Claudia Romani attaccante di sfondamento: 4 gol (foto da urlo!) per l'Italia


casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.