A- A+
MediaTech
Rcs, nuovo stato di crisi per i periodici: via alla cigs

Il nuovo stato di crisi dei Periodici di RcsMediagroup è stato approvato dai giornalisti con 101 sì, 4 no e 20 astenuti.

Il nuovo piano garantirà i 15 prepensionamenti previsti da quello precedente e prenotati ad agosto del 2014 al ministero del Lavoro. Almeno 7 posizioni dovrebbero essere già disponibili. Il prezzo da pagare è stato però il passaggio dal contratto di solidarietà alla cassa integrazione straordinaria. Ed è stato questo il nodo che ha trasformato l'assemblea in una riunione-fiume. È questa la ricostruzione fatta dal sito di Franco Abruzzo.

La cigs– che interesserà 146 colleghi, con esclusione di direttori e vicedirettori e di chi è in part time sotto l’80% - sarà al 25%, inferiore al 30% di solidarietà dell’ultimo biennio, anche perché gli esuberi sono praticamente dimezzati, dai 72 del 2014 agli attuali 38.  

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rcsperiodicicigs
in evidenza
Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

Calciomercato

Barak, nuovo crack della serie A
Milan in pole. Ma la Juventus...

i più visti
in vetrina
Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto

Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio

Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.