A- A+
MediaTech
Sisal: "Digital Transformation": evoluzione, non rivoluzione

Digital Transformation: evoluzione, non rivoluzione

Maurizio Santacroce, Direttore Payments & Services Gruppo Sisal: “Un reale sviluppo digitale del Paese sarà possibile solo attraverso un impegno congiunto di Imprese e PA ad evolvere come sistema. Il modello vincente? Ibrido: canale fisico e online, insieme"


“In Italia, la digital transformation segue un percorso evolutivo, più che rivoluzionario, che interessa ed impatta noi tutti. Non si impone con cambiamenti radicali e distruttivi ma attraverso un percorso costante e continuativo. Per poter sostenere tale processo, Imprese e Pubblica Amministrazione devono proseguire con impegno congiunto, per infondere energia e risorse in uno sviluppo che possa essere tecnologico e infrastrutturale, ma anche culturale e sociale. E che possa essere attrattivo tanto per gli investimenti pubblici e privati, quanto per gli operatori italiani ed internazionali.” E’ la riflessione e l’invito a operare come “sistema” che Maurizio Santacroce, Direttore Payments & Services del Gruppo Sisal, ha rivolto questa mattina al mondo dell’Impresa e delle Istituzioni durante l’evento promosso da EY, “Accelerare X Competere X Crescere”.

“L’evoluzione in atto – spiega Santacroce, davanti a una platea composta da esponenti dell’imprenditoria, dei media e delle istituzioni - sta modificando il modo di essere consumatori e cittadini, con nuovi bisogni e aspettative, che impongono a Imprese e Pubblica Amministrazione di evolvere verso modelli sempre più digitali e spingono la creazione di nuove tipologie di Impresa. Ma il futuro non è esclusivamente virtuale e gli sportelli e negozi fisici non saranno destinati a scomparire. Ad avere successo nel nostro Paese, come in altre parti del mondo, saranno modelli ibridi: il consumatore e il cittadino vogliono poter interagire, sempre più frequentemente, con imprese e PA attraverso un modello che integra offline e online. Questa peculiarità, tutta italiana, rappresenta un’importante opportunità per il settore sia privato che pubblico: entrambe dovranno reagire, con resilienza e velocità, per accorciare la distanza con consumatori e cittadini e per rispondere davvero ai loro bisogni.” 

In questo contesto, SisalPay, il brand per i Servizi di Pagamento del Gruppo Sisal, grazie alla sua rete fisica di oltre 42.000 punti di vendita e alle sue digital properties, intende porsi come punto di contatto fra imprese, PA e cittadini fruitori di servizi. Per SisalPay, infatti, il futuro non può che essere omni-canale, capace di creare touch point nuovi ed innovativi con il consumatore, gestendo in modo integrato i dati dei clienti, attraverso una proposizione di un’unica brand experience lungo l’intero processo di vendita, on e off-line.

Oltre 12 milioni di clienti, più di 42.000 punti vendita, circa 200 milioni di transazioni gestite all’anno, oltre 500 servizi di pagamento e accordi con oltre 100 Partner: sono i numeri di un modello di successo capace di portare il volume d’affari del solo marchio SisalPay dagli iniziali 100 milioni di euro di pochi anni fa agli oltre 8 miliardi di euro del 2015. Un business ancora in forte sviluppo: nel primo semestre del 2016, SisalPay, ha fatto registrare un giro d’affari di 4,2 miliardi di Euro (+4,5% rispetto al 30 Giugno 2015), confermandosi come principale business unit del Gruppo sotto questo indicatore. 

Ciò è stato possibile grazie a 100 milioni di euro investiti negli ultimi cinque anni per sviluppare la propria rete di servizi, di cui 10 milioni nel 2014 per consentire i pagamenti cashless. Ed entro la fine dell’anno si concretizzerà anche il percorso di integrazione con il nodo digitale dei pagamenti, che consentirà di migliorare e semplificare maggiormente il dialogo tra Nodo pagoPA, cittadini e Pubblica Amministrazione. Investimenti e impegni concreti che posizionano la realtà SisalPay quale best practice al servizio del Paese. 

 

Sisal, attiva dal 1946, è stata la prima Azienda italiana a operare nel settore del gioco come concessionario dello Stato. E da 70 anni è protagonista della storia dell’Italia e degli italiani. Oggi Sisal Group, guidato dall’Amministratore Delegato Emilio Petrone, è leader nei mercati dei giochi e dei servizi di pagamento, con oltre 42 mila punti vendita capillarmente distribuiti sul territorio nazionale. Sisal Group gestisce i giochi SuperEnalotto, SiVinceTutto-SuperEnalotto, Vinci per la Vita-Win for Life, Eurojackpot e VinciCasa. È presente anche nel settore delle scommesse su eventi sportivi con Sisal Matchpoint, online attraverso il canale internet www.sisal.it e le applicazioni mobili dedicate. Nel settembre 2010 l’Azienda ha lanciato il nuovo concept retail Sisal Wincity, che unisce intrattenimento e ristorazione, con ventidue punti vendita nelle principali città italiane. Inoltre, con il brand SisalPay l’innovazione è al servizio del consumatore con modalità di pagamento comode, semplici e sicure per bollette, ricariche telefoniche, carte prepagate e molto altro. Sin dalle sue origini la storia di Sisal è pervasa da un forte senso di responsabilità. Un impegno tradotto in un’articolata strategia di Responsabilità Sociale declinata in ambito educativo, culturale, sportivo e scientifico con progetti che mirano alla valorizzazione del talento, alla formazione dei giovani e alla ricerca scientifica, insieme ad un programma di Gioco Responsabile che rappresenta l’elemento centrale e distintivo della strategia di sostenibilità sociale di Sisal Group

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sisalsisal paysuperenalottodigitaleinnovazione
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.