A- A+
MediaTech
mostra topolino

Dalle figurine ai fumetti. La Panini, impresa modenese famosa per le figurine dei calciatori, ha siglato un accordo per rilevare Disney Publishing, la divisione periodici della Disney che pubblica Topolino, oltre a Bambi, Winnie the Pooh e Witch.

Dovrebbe passare sotto il controllo della Panini 22 dipendenti, metà dei quali giornalisti e metà poligrafici, pari a circa un decimo del totale della Disney Italia. Panini, grazie a una licenza di 6 anni, si assicurerebbe la pubblicazione dei periodici e potrebbe spostare la sede di Disney Publishing in Emilia.

Anche se Panini ha legato il proprio nome alle figurine, il gruppo è attivo anche in altri settori: ha anche una divisione New Media, una divisione Panini Publishing e una di distribuzione di fumetti. L'azionariato fa capo alla famiglia Merloni e al manager Aldo Hugo Sallustro, che hanno riportato in Italia la società dalle mani dell'americana Marvel. L'esercizio 2012 si è concluso con vendite per 637 milioni di euro in 110 Paesi. Sul gruppo, secondo alcuni rumors, si sarebbero posati gli occhi di alcuni fondi di private equity come Clessidra, Carlyle e Axa con Alpha.

Tags:
topolinopaninidisney
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.