A- A+
MediaTech
WhatsApp, attenzione! WhatsApp truffa con messaggio truffa su WhatsApp..!

WhatsApp, usai WhatsApp? Fai attenzione al messaggio truffa. Su Facebook “Commissariato di PS Online-Italia” vengono messi in guardia gli utenti di WhatsApp su questo messaggio truffa “Uso gratuito per il tuo account scade entro 48 ore”. L’intenzione dei criminali è chiara - forzare l’utente di WhatsApp a cliccare - il messaggio recita: “Caro cliente, uso gratuito per il tuo account scadrà entro 48 ore. Il tuo account verrà bloccato. È necessario rinnovare il tuo account o i vostri dati saranno persi (foto, video, messaggi)”.

Non c’è dubbio che si tratta di una truffa, WhatsApp è gratuito e l’account è impossibile che scada. Se si riceve un messaggio di questo tipo, la Polizia raccomanda di eliminarlo subito e di segnalare chi l’ha diffuso.

Tags:
whatsappwhatsapp truffawhatsapp messaggio truffa
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.