A- A+
Medicina
Alzheimer, la solitudine fa perdere la testa
Nancy J. Donovan, Brigham and Women's Hospital and Harvard Medical School, Boston

di Paola Serristori

Sentirsi soli fa male. Non solo all'anima. Secondo i risultati dello studio di Nancy J. Donovan, Brigham and Women's Hospital and Harvard Medical School, Boston, della durata di dodici anni su 8300 adulti sessantacinquenni, la solitudine aumenta del 20 per cento la rapidità del declino cognitivo, con o senza depressione (la depressione si aggiunge a peggiorare il quadro clinico: metà di coloro che ammettevano di sentirsi soli hanno sviluppato una grave depressione nel corso di dieci), indipendentemente dal grado di istruzione, dal contesto sociale, e dallo stato di salute generale. Per solitudine s'intende - spiega Donovan ad Affari – la “percezione di essere socialmente isolato”. Dunque, un sentimento di sofferenza che va oltre la presenza di qualcun altro nella stessa dimora o la relazione di amicizia attraverso social networks. In un prossimo studio saranno visualizzati con Neuro-immagine i meccanismi che si attivano nel cervello che soffre di solitudine e contemporaneamente perde abilità e si ammala di decadimento cognitivo lieve, la cosiddetta Mild Cognitive Impairment (MCI), o demenza.

Tags:
alzheimersolitudine
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.