A- A+
Medicina
Celiaci: le ostie in chiesa sono sicure. Vaticano: No all’ostia gluten-free

Le associazioni di celiaci: le ostie per la comunione con poco glutine sono sicure, ma devono essere disponibili in tutto il mondo cattolico

 

Ostie gluten-free: in Italia sono previste ostie consacrate praticamente "senza glutine", ossia con una quantità minima non nociva per chi è intollerante, ma lo stesso non avviene in molti altri paesi del mondo.

Per questo l'Associazione italiana Celiaci lancia un appello direttamente al Papa:

"Abbiamo indirizzato una lettera al Santo Padre a nome degli oltre 12 milioni di fedeli cattolici nel mondo la cui terapia prevede la rigorosa esclusione del glutine dalla dieta per tutta la vita" spiega il Presidente Giuseppe Di Fabio “Oggi chiediamo un'ulteriore segnale di attenzione da parte della Chiesa nei confronti dei fedeli affetti da  celiachia, una patologia che colpisce l'1% della popolazione mondiale, attraverso la diffusione di linee guida per la Comunione che possano suggerire, per i momenti della Prima Comunione e della Cresima in cui siano presenti minori celiaci, che il Sacramento venga somministrato con ostie per celiaci a tutti i fedeli riuniti in Assemblea. Attraverso la nostra istanza chiediamo che in ogni luogo della Terra sia possibile, per il fedele celiaco, accostarsi in sicurezza al Sacramento Eucaristico". 

 

Celiaci: le ostie ammesse dal Vaticano sono sicure

 

Le ostie sono a bassa quantità di glutine. Infatti la circolare dei giorni scorsi diffusa dalla Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti non aggiunge nulla di nuovo rispetto a quanto già noto in tema di eucarestia e presenza di glutine nelle particole: le ostie completamente prive di glutine sono "materia invalida per l'Eucarestia", ma sono pienamente valide quelle con una quantità minima di glutine

 

Niente paura per i celiaci: le ostie usate in chiesa sono sicure, contengono poco glutine

 

Eucarestia sicura per i celiaci. Stabilito che le ostie, per essere conformi alle norme ecclesiastiche, devono contenere glutine, seppur in minimi quantitativi, l'Associazione Italiana Celiachia ha rassicurato i fedeli celiaci chiarendo che, "tenuto in considerazione il quantitativo di particola assunta dal fedele, sono considerate idonee al celiaco sia le ostie garantite "senza glutine" (contenuto massimo di glutine di 20 mg/kg) sia le ostie "con contenuto di glutine molto basso" (contenuto massimo di 100 mg/kg)". Niente allarmismi quindi, almeno per quanto riguarda l'Italia.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ostie celiaciceliachiaostie comunione glutin-freeostie comunione senza glutine
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.