A- A+
Medicina
Mangini Healthcare costruisce ospedali modulari anti-Covid in Francia

Mangini Healthcare, la divisione della Mangini Group attiva nella progettazione e produzione di ambienti a contenimento biologico, è la prima azienda italiana incaricata alla realizzazione di Container Modular Hospital, centri di terapia intensiva modulari che saranno dislocati in tutta la Francia, adiacenti ma esterni agli ospedali, in grado di gestire l’andamento del virus Covid-19.

La gara pubblica europea, indetta dalla Conférence des directeurs généraux de CHRU e dall’IHF (Ingénieurs Hospitaliers de France), si è svolta tra aprile e settembre, e ha visto la partecipazione di numerose aziende. La cordata guidata da Mangini  si è avvalsa del contributo di due partner - lo studio di architettura Assar France e Edilsider, azienda attiva nella produzione di prefabbricati metallici – e ha superato tutte le fasi intermedie fino ad ottenere l’aggiudicazione finale insieme ad altre due realtà.

Mangini è l’unico gruppo italiano fra i 3 vincitori dell’appalto.

Il progetto complessivo prevede la realizzazione di unità modulari per i 32 distretti sanitari. La commessa è divisa fra i 3 soggetti aggiudicatari, con un contratto a validità biennale che si potrà estendere per ulteriori due anni, in base ad eventuali nuove necessità che dovessero svilupparsi sul territorio francese.

La proposta di Mangini Healthcare prevede l’allestimento, in 10 giorni, dei Container Modular Hospital per la terapia intensiva predisposti con 4 possibili configurazioni: da 15, da 20, da 25 e da 30 posti letto, in base alle singole richieste logistiche. L’adattabilità dei prodotti Mangini permette di sviluppare soluzioni ad hoc sulla base degli spazi e dei siti disponibili per una massima ottimizzazione fra struttura e ambiente circostante.

La realizzazione dei Modular Hospital avverrà per il 90% in Italia, per quanto riguarda le componenti prefabbricate e l’allestimento del container con le parti di interiors e di impiantistica plug and play (impianti elettrici, di aria e di gas). In situ si svilupperà invece la fase di assemblaggio e connessione degli impianti. Lo smontaggio, se previsto, impiegherà circa 5/7 giorni.

La flessibilità, la modularità, la velocità nella fornitura dei materiali, nel montaggio e nell’eventuale smontaggio delle strutture, unite all’expertise riconosciuta a livello internazionale del Gruppo, sono state determinanti per ottenere l’incarico.

Massimo Mangini, Presidente di Mangini Group, commenta così questo importante traguardo: “Produciamo in Italia, in Puglia da sempre, ed è per noi motivo di grande orgoglio essere l’unico gruppo industriale straniero ad aver ottenuto l’assegnazione di una prestigiosa gara pubblica indetta dal governo francese. Un progetto questo che ci permette di crescere enormemente e di competere sempre più a livello internazionale. Questo risultato è frutto dell’impegno di tutti e della volontà della Mangini di mettersi a disposizione del sistema ospedaliero, grazie alla progettazione di soluzioni ad alta tecnologia che possano aiutare molte persone, in maniera concreta, rapida e sicura, anche in situazioni emergenziali.”

ModularHospital (1)
 
Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    covid-19franciamangini healthcareospedali modulari
    in evidenza
    BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi

    Scatti d'Affari

    BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi

    i più visti
    in vetrina
    Carolina Stramare, la nuova fiamma di Vlahovic. FOTO

    Carolina Stramare, la nuova fiamma di Vlahovic. FOTO


    casa, immobiliare
    motori
    Nissan svela la nuova Micra elettrica

    Nissan svela la nuova Micra elettrica


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.