A- A+
Medicina
Diabete, pancreas artificiale rilascia insulina. Svolta per i malati di diabet

Diabete, ecco il pancreas artificiale che rilascia insulina.

Diabete, speranze per i diabetici arrivano dagli Usa: la Food & Drug Administration ha fornito la propria approvazione al MiniMed 670G di Medtronic, un dispositivo in grado di operare come un pancreas artificiale, ossia di regolare i livelli di insulina monitorando i livelli di glucosio nel sangue.

Un pancreas artificiale per fornire insulina.

Nelle persone sane, il pancreas è in grado di rilasciare una quantità bassa e costante di insulina, un ormone in grado di regolare i livelli di glucosio nel sangue. Sfortunatamente, nelle persone affette da diabete la capacità del corpo di produrre insulina è compromessa, motivo per il quale chi ha questa patologia è costretto ad effettuare delle iniezioni costanti per mantenere l'insulina a livelli sufficienti. Si tratta di un'incombenza spiacevole, per quanto necessaria, che potrebbe però essere evitata grazie al pancreas artificiale.

"Lo scopo dell'FDA è quello di rendere disponibili quelle tecnologie che possono aiutare a migliorare la qualità della vita di quelle persone con malattie croniche, specialmente quelle che richiedono attenzioni costanti", commenta Jeffrey Shuren, dirigente dell'agenzia statunitense. "Questa tecnologia, la prima nel suo genere, fornisce alle persone con diabete di tipo 1 una maggiore libertà di vivere le proprie vite senza dover monitorare costantemente ed a mano i livelli di glucosio e somministrare l'insulina".

Il pancreas artificiale della Medtronic misura i livelli di glucosio ogni cinque minuti, grazie ad un sensore da attaccare sul corpo. Nel caso fosse necessario, il dispositivo provvederà a somministrare l'insulina necessaria grazie ad una pompa e ad un catetere. Anche se la macchina è in grado di monitorare i livelli dell'ormone e, eventualmente, di somministrarlo in completa autonomia, chi la utilizza avrebbe comunque la possibilità di regolare automaticamente il rilascio dell'insulina quando dovesse esserci bisogno di farlo, ad esempio quando si stanno consumando dei carboidrati.

Esistono comunque delle limitazioni delle quali si dovrà tenere conto prima dell'utilizzo: in primo luogo, la FDA mette in guardia dei rischi di ipoglicemia ed iperglicemia derivanti dall'uso del dispositivo, senza dimenticare le irritazioni della pelle nella zona dove viene posizionato il cerotto per l'infusione. Inoltre, il pancreas artificiale è stato considerato non sicuro per l'utilizzo su bambini si età inferiore a 6 anni e su pazienti che necessitano di meno di otto unità di insulina al giorno. L'approvazione dell'agenzia riguarda infatti solamente l'utilizzo su persone con diabete di tipo 1 con più di 14 anni: per quelle dai 7 ai 13 anni saranno necessari ulteriori studi per valutarne la sicurezza.

Tags:
diabetediabete pancreas artificialepancreas artificiale diabete insulinafood & drug administration diabete pancreas artificialeminimed 670g pancreas artificiale
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.