A- A+
Medicina
Febbre emorragica, nuovo allarme. 18 morti su 90 casi. Virus molto contagioso

Malattia molto contagiosa


Il Ministero della Salute dell'Iraq ha alzato il livello di allerta sanitaria dopo aver rilevato 90 casi e 18 morti provocati da una febbre emorragica che si è già estesa a tutte le province del Paese dopo l'apparizione del primo caso nel novembre 2021. La febbre emorragica Congo-Crimea è diventata un flagello per gli allevatori iracheni. Il virus, che provoca una malattia con un tasso di mortalità del 40%, si propaga specialmente tramite i bovini, al punto che anche i macellai corrono un forte rischio di contagio. La malattia sta colpendo la popolazione della provincia di Dhi Qar, nel sud dell'Iraq, dove si sono già contagiate 42 persone, malgrado il rafforzamento dei controlli imposti dal governo iracheno, a poche settimane dalla dichiarazione di epidemia.

"E' possibile che i numeri aumentino, perché ci sono altri casi sospetti", ha avvisato il portavoce del Ministero Saif al Badr, in un comunicato riportato dal portale Iraqi News e dalla tv irachena al Ahad. La febbre Congo-Crimea (Congo-Crimea haemorrhagic fever, Cchf), spiega l'Iss sul suo sito, è una febbre virale emorragica provocata da un virus del genere Nairovirus che si trasmette per lo più attraverso la puntura di zecche infette. La malattia fu descritta per la prima volta nel 1944 tra i contadini e i soldati della Crimea, ma solo nel 1969 si scoprì che il virus era uguale a quello identificato in un bambino del Congo nel 1956: è questo il motivo del nome di febbre Congo-Crimea. La malattia nell'uomo è piuttosto grave e ha un elevata letalità, ma la sua incidenza è limitata. Tra gli animali, invece, può avere una diffusione più ampia.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    febbre emorragica




    in evidenza
    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    Politica

    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    
    in vetrina
    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


    motori
    Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

    Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.