A- A+
Medicina
Fondazione Telethon al top della classifica dell'European Research Council

In occasione del decimo anniversario dello European Research Council (ERC), organizzazione europea per il finanziamento della ricerca scientifica, Fondazione Telethon conferma il suo primato in Italia nel settore delle “life sciences”. Degli 87 grant assegnati ad oggi nel nostro Paese, ben 16 (per un totale di oltre 25 milioni di euro) sono stati infatti vinti da ricercatori che lavorano negli istituti Telethon: l’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem) di Pozzuoli (Napoli), l’Istituto San Raffaele-Telethon per la Terapia Genica di Milano (SR-Tiget) e l’Istituto Telethon Dulbecco (DTI).

Un risultato che dimostra la capacità della Fondazione di fare da “catalizzatore di eccellenza scientifica” e di selezionare progetti eccellenti, confermato pure dal numero di grant ERC vinti da scienziati di altri istituti di ricerca italiani titolari di fondi Telethon (29, per un totale di oltre 59 milioni).


Il decimo anniversario dell’ERC coincide esattamente con la XIX edizione della Convention Scientifica, organizzata dalla Fondazione con cadenza biennale e che si terrà a Riva del Garda (TN) dal 13 al 15 marzo. Un momento di incontro che coinvolgerà oltre 800 persone, di cui circa 650 ricercatori di Fondazione Telethon, in cui verranno presentati i risultati e gli obiettivi raggiunti, con uno sguardo rivolto ai progetti futuri.


«L’assegnazione dei fondi da parte dello European Research Council è altamente competitiva, basata esclusivamente sull’eccellenza – osserva Lucia Monaco, Direttore scientifico di Fondazione Telethon – la capacità dei nostri ricercatori di ottenerli è dunque una conferma della qualità della ricerca da noi sostenuta e promossa ed è un motivo di grande orgoglio. I miei complimenti e la mia gratitudine vanno a tutti gli scienziati che contribuiscono al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi della Fondazione e che con il loro lavoro quotidiano ci consentono di fare passi in avanti sempre più consistenti nella lotta alle malattie genetiche rare».

La Convention è organizzata anche grazie al sostegno della Provincia autonoma di Trento, che negli ultimi anni ha anche supportato le carriere di due ricercatori dell’Istituto Telethon Dulbecco che lavorano presso il Centro per la Biologia Integrata (CIBIO) dell’Università di Trento (Stefano Biressi e Maria Pennuto).

Oltre alle sessioni scientifiche dedicate a diversi gruppi di malattie genetiche (per i dettagli si rimanda al programma), ne è prevista una di interesse trasversale intitolata “Share for Rare”, in cui si affronteranno gli aspetti etici e tecnologici relativi alla condivisione allargata di dati clinici, genetici e scientifici e di campioni biologici, grazie a strumenti quali biobanche e registri.

L’importanza fondamentale della condivisione nella lotta alle malattie genetiche rare sarà sviluppato grazie anche all’intervento di ospiti internazionali di spicco quali William A. Gahl, direttore del programma per malattie senza diagnosi dei National Institutes of Health statunitensi, Hanns Lochmueller, coordinatore del programma europeo RD-Connect e presidente della Commissione scientifica interdisciplinare del consorzio internazionale per la ricerca sulle malattie rare (IRDiRC) e Sharon Terry, presidente di Genetic Alliance nonché membro del consiglio di indirizzo scientifico della Fondazione.

Seguirà una tavola rotonda moderata dal direttore del Centro nazionale per le malattie rare dell’Istituto superiore di sanità Domenica Taruscio e da Yann Le Cam, presidente dell’organizzazione che rappresenta le associazioni di malattie rare a livello europeo (Eurordis), a cui è affidata anche l’apertura dei lavori.

La Convention rappresenta dunque un’occasione unica per tutti i ricercatori di Fondazione Telethon non solo per l’aggiornamento e la condivisione con i colleghi di tutta Italia, ma anche per confrontarsi direttamente con chi quotidianamente affronta le paure e i disagi delle patologie studiate.

 

Tags:
telethon
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.