A- A+
Medicina
Fritti e cibi grassi, se li ami è colpa del DNA. Gene degli obesi

Fritti e cibi grassi, se li ami è colpa del DNA. Gene MC4R degli obesi


Obesità e scelte alimentari: ecco il gene che ci porta a mangiare cibi fritti e cibi grassi. O meglio, sembra che i cibi grassi siano una passione scritta nel nostro Dna. Chiamamola variante genetica per i cibi fritti. Chiamamolo Gene obeso. Chiamiamolo in tutti ii modi, ma il problema è serio. Perchè questo gene ci fa amare e mangiare gli alimenti che fanno più male. Lo dice una ricerca condotta dall’Università di Cambridge e pubblicata sulla rivista Nature Communications, secondo cui la mutazione di un gene renderebbe i cibi grassi irresistibili.


Gene e obesità: ecco la dinamica


I portatori di diverse varianti di un gene che codifica un recettore che si trova nei neuroni dell'ipotalamo (ed è coinvolto nella regolazione del comportamento alimentare), preferiscono gli alimenti ad alto contenuto di grassi. Di più: chi possiede nel codice genetico questa variante del recettore non amerebbe gli zuccheri.


Obesità, la ricerca del gene MC4R


I ricercatori hanno fatto un confronto tra le preferenze alimentari di 14 portatori di rare variazioni del gene MC4R (ossia quelle che provocano una minore funzionalità della via di segnalazione basata sull’ormone melanocortina) con quelle di soggetti magri e obesi di controllo.


Gene dell'obesità: l'esperimento del pollo al curry pieno di fritti e grassi


Nell'esperimento hanno preparato tre varianti di pollo al curry: con basso, medio e infine alto contenuto di grassi.  In tutte l’aspetto, la consistenza e il sapore del pollo al curry erano praticamente uguali. Ecco l'assaggio di ogni pietanza, poi i partecipanti potevano servirsi a proprio piacimento dai tre piatti. Il risultato? Quelli che avevano il gene MC4R difettoso mangiavano il piatto con il maggior contenuto di grassi in una quantità quasi doppia (siamo al 95% in più) rispetto alle persone di controllo magre e il 65% in più rispetto agli individui di controllo obesi.


Gene e obesità, parla il ricercatore


Sadaf Farooqi che ha guidato il team di ricerca spiega: "Il nostro lavoro dimostra che anche se controlliamo scrupolosamente l’apparenza e il sapore del cibo il nostro cervello riesce a individuare i nutrienti che vi sono contenuti”.


Obesità, difetto genetico dell'1% della popolazione


E siamo al difetto genetico che stando alle stime riguarda 1 persona obesa su 100, un problema mica da poco, se pensiamo che le persone in sovrappeso sono portate a preferire cibi grassi in modo inconscio, senza rendersene conto.


Diete genetiche per aiutare gli obesi
 

Rimedi? Forse le diete genetiche potrebbe essere una soluzione. Creare un regime alimentare specifico per ogni persona che tenga conto di questi fattori per contrastare obesità e sovrappeso. Una scelta non solo d'immagine, ma di salute: contro ipertensione e malattie cardiovascolari.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
obesitàobesità genegene obesitàobesità fritti e grassi
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.