A- A+
Medicina
Gardaland e morbillo, scoppia il caso: Lorenzin “Non andate a Gardaland”

Vaccino contro il morbillo, scoppia il caso 'Gardaland e morbillo'

 

Il “Caso Gardaland” nasce da una dichiarazione del ministro della salute Beatrice Lorenzin nella quale si fa riferimento ad una presenta circolare emanata dall’Austria che inviterebbe a non andare a Gardaland per via di un basso tasso di immunizzazione per il morbillo.  Queste le sue parole:

“Un Paese confinante del Veneto, non italiano, ha mandato, pochi giorni fa, una circolare che è stata pubblicata sui suoi giornali con la quale invitava i bambini di quel Paese e i loro genitori a non andare a Gardaland a causa del basso tasso di immunizzazione per il morbillo”.

 

Caso Gardaland e Morbillo: le repliche alla dichiarazione della Lorenzin sulla circolare “Non andate a Gardaland”

 

Le repliche alla dichiarazione della Lorenzin non si sono fatte attendere.

L'assessore alla Sanità della Regione Veneto, Luca Coletto, secondo quanto riferisce l’Ansa, ha contestato le affermazioni rilasciate in un'intervista dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, secondo la quale, ha affermato Coletto, "un Paese confinante del Veneto, non italiano, ha mandato, pochi giorni fa, una circolare che è stata pubblicata sui suoi giornali con la quale invitava i bambini di quel Paese e i loro genitori a non andare a Gardaland a causa del basso tasso di immunizzazione per il morbillo". Nel Veneto, ha puntualizzato Coletto, "non c’è un'epidemia di morbillo ed i casi sono in diminuzione. Chiediamo quindi che ci venga data tale circolare; potrebbe invece trattarsi piuttosto - ha commentato - di una 'epidemia politica'". 

Replica al ministro Lorenzin anche Aldo Maria Vigevani, CEO di Gardaland: "Gardaland tiene a chiarire che, all'interno del Parco, non c’è stato e non c’è alcun problema specifico legato alle vaccinazioni. Tra l'altro non ci risulta sia stata divulgata da alcun Paese estero una circolare che dissuada dalla visita a Gardaland". 

"La smentita di Gardaland riguardo le dichiarazioni della Lorenzin in merito al fatto che un paese estero ha informato i propri cittadini di non andare a Gardaland per problemi coi vaccini obbligatori è la manifestazione dell’irresponsabilità politica ed istituzionale della ministra della Salute", è il commento di Adriano Zaccagnini (Mdp). Il ministro Lorenzin, afferma, "deve smetterla con questo allarmismo ingiustificato: pare che il suo obiettivo non sia recuperare la fiducia dei cittadini e un clima di collaborazione, ma aumentare la divaricazione sociale e i conflitti fra comunità di genitori". 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caso gardalandcircolare morbillo gardalandallarme morbillo
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022

Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.