A- A+
Medicina
Influenza, allarme: 3 mln a letto. Ma c'è un modo per non prendere l'influenza

Influenza: Iss, 3 mln italiani a letto. Il segreto contro l'influenza



Quasi tre milioni di italiani a letto per l'influenza stagionale. 514mila nuovi casi nell'ultima settimana. Sono i dati aggiornati dell'Istituto Superiore di Sanita'. Dopo il boom di influenza delle scorse settimane, l'epidemia di influenza sembra segnare il passo, e per la seconda settimana di fila il numero dei casi e' in calo, malgrado la riapertura delle scuole. L'incidenza questa settimana e' pari a 8,47 casi per mille assistiti, ma e' molto piu' alta tra i bambini dove e' di 15,22 per mille, ma dove tuttavia "si e' registrato il maggior calo del numero dei casi rispetto alla settimana precedente". Probabilmente, ma bisogna ancora aspettare per la certezza, il picco e' stato gia' raggiunto e superato, in forte anticipo rispetto agli anni passati. Tra le regioni piu' colpite Piemonte, Emilia Romagna, Lazio, Campania e Sardegna.



1,066 MLN CASI INFLUENZA A GENNAIO



Con il freddo ed il gelo salgono a 1,066 milioni gli italiani a letto per l’influenza nella prima metà del mese di gennaio con il numero di casi stimati nella seconda settimana di 514.000 che si aggiunge ai circa 552.000 della prima settimana. E’ quanto rende noto la Coldiretti sulla base dell’ultimo rapporto epidemiologico aggiornato InfluNet del 18 gennaio che fa salire a 2.964.000 il totale dei casi rilevati dall’inizio della sorveglianza. E’ stato dunque superato il picco stagionale ed i casi risultano in leggera discesa anche se il livello di incidenza rimane elevato e pari a 8,47 casi per mille assistiti con la fascia di età maggiormente colpita che - sottolinea la Coldiretti - è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni in cui si osserva un’incidenza pari a 15,22 casi per mille assistiti. In tutte le Regioni italiane - precisa la Coldiretti - è in corso il periodo epidemico anche se si osserva un’incidenza pari o superiore a 10 casi per mille assistiti in Piemonte, in Val d’Aosta, nella P.A. di Trento, in Emilia-Romagna, nelle Marche, nel Lazio, in Campania, in Basilicata e in Sardegna.

Secondo un sondaggio on line sul sito www.coldiretti.it il 60% degli italiani si difende dal rischio influenza con l’alimentazione, il 20% evitando luoghi affollati e la stessa percentuale cerca di coprirsi di piu’.

 

Ecco il rimedio anti-influenza

 



Aumentare le calorie consumate, iniziando la mattina con latte, miele o marmellata e portando poi a tavola soprattutto zuppe, verdure, legumi e frutta, aiuta a rafforzare, con l'apporto di vitamine, le difese immunitarie dal rischio dell'insorgenza dell'influenza favorita dal freddo gelido, secondo la Coldiretti che ha messo a punto una “dieta antigelo”. Oltre a frutta a verdura ricca di antiossidanti nella dieta per sconfiggere l'influenza non devono mancare - continua la Coldiretti - latte, uova e alimenti ricchi di elementi probiotici quali yogurt e formaggi come il parmigiano e, per alcuni esperti, anche il miele e l'aglio, che contiene una sostanza, l'allicina, particolarmente attiva nella prevenzione. Con la discesa del termometro arriva anche il "permesso" ad aumentare le calorie consumate in relazione ad attività, sesso, età e necessità personali.

Fondamentale - sottolinea la Coldiretti - è assumere verdure di stagione, soprattutto quelle ricche di vitamina A (spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti, ottimi anche cipolle e aglio possibilmente crudi per la valenza antibatterica non indifferente) perché danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull'organismo.

 

Influenza, ecco come non ammalarsi


Nella dieta - prosegue la Coldiretti - non vanno trascurati piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l'organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali. Per la frutta - evidenzia la Coldiretti - di grande importanza per il grande contenuto di vitamina C, è il consumo di frutta di stagione come i kiwi, clementine e arance rigorosamente italiane per evitare che i trasporti ne riducano il contenuto vitaminico. Va anche ricordato che in un soggetto normale l'assunzione di proteine deve essere compresa tra 0,8- 1,3 grammi di proteine per chilo di peso corporeo, per cui - conclude la Coldiretti - una buona dose di carne nella dieta non può fare che bene.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
influenza allarmeinfluenza quandoinfluenza rimedi
in evidenza
Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

L'inverno è lontano

Ognissanti, caldo quasi estivo
Alta pressione da Nord a Sud

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.