A- A+
Medicina
Pressione alta, come abbassarla: basta una pennichella

Pressione alta, come abbassarla: i medici hanno riscontrato che la melatonina, ormone che viene prodotto durante il sonno, può combattere l'ipertensione anche nei casi più gravi - Salute e benessere

Molti italiani soffrono di pressione alta e si tratta di un problema da non sottovalutare perché la prima avvisaglia di problemi cariovascolari più seri. Nuovi studi hanno dimostrato che la melatonina può aiutare a gestire il flusso sanguigno in modo corretto e riportare la pressione artersiosa a libelli normali. Il cosiddetto, "ormone del sonno", in qunto viene prodotto soprattutto nelle ore di buio, può portare effetti benefici anche nei casi più gravi. Della questione si è discusso all'ultimo congresso della Società Italiana di Cardiologia (SIC).

Pressione alta, come abbassarla: la melatonina prodotta durante il sonno può aiutare gli ipertesi ad evitare infato ed ictus - Salute e benessere

Di notte tendenzialmente la pressione sanguigna tende a scendere in quanto il corpo entra in uno stato di quiete. Nel 30% dei casi, però, i sintomi dell'ipertensione sono presente a qualsiasi ora del giorno e della notte e non scendono mai al di sotto del 10% rispetto ai valori medi diurni. Questi soggetti sono quelli più a rischio di infarto e ictus. Una terapia efficace è quella di somministrare a questi soggetti la melatonina, ormone che viene sintetizzato con il buio e favorisce il sonno.

Pressione alta: una somministrazione di melatonina può abbassare di molto la pressione massima - Salute e benessere

Alcuni cardiologi dell'Università della Campania Luigi Vanvitelli hanno analizzato nuovamente i risultati ottenuti da 7 diverse ricerche effettuate su oltre 200 pazienti. Gli esperti hanno monitorato la pressione minima e massima di questi soggetti di giorno e di notte. Un rilascio controllato della melatonina ha portato ad un sensibile calo medio della pressione sistolica, meglio conosciuta come "massima". 

Pressione alta: l'ormone del sonno è il migliore amico di chi soffre di pressione alta perenne - Salute e benessere

"La somministrazione di melatonina a rilascio controllato alla sera ha mostrato di poter produrre un significativo calo della pressione durante il sonno nei pazienti più difficili, in cui la pressione resta sempre elevata. – afferma Ciro Indolfi, presidente SIC, al Corriere della Sera - Questa formulazione, che garantisce un dosaggio più costante nel tempo, potrebbe rivelarsi utile nella cura degli ipertesi, per favorire il fisiologico calo notturno della pressione nei pazienti che purtroppo non lo hanno. Se i dati saranno ulteriormente confermati, la melatonina potrebbe portare un importante beneficio terapeutico a questi ipertesi; peraltro non sono emersi effetti collaterali di alcun genere, per cui si tratta di un trattamento ben tollerato e sicuro".

Commenti
    Tags:
    pressione alta come abbassarlapressione altapressione alta causepressione alta consiglipressione alta cosa farepressione alta newsipertensionesalute e benessere
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Claudia Romani attaccante di sfondamento: 4 gol (foto da urlo!) per l'Italia

    Claudia Romani attaccante di sfondamento: 4 gol (foto da urlo!) per l'Italia


    casa, immobiliare
    motori
    Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

    Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.