A- A+
Medicina
Tonno contaminato da istamina: allarme in Piemonte per intossicazione da tonno

INTOSSICATI DAL TONNO: ALLARME IN PIEMONTE PER TONNO CON ISTAMINA

Tonno contaminato da istamina manda in ospedale due coniugi di Torino. Dopo aver consumato a casa del tonno fresco proveniente dalla Spagna, acquistato in una pescheria della città, i due coniugi sono stati colpiti da intossicazione da istamina e ricoverati in ospedale dove sono stati curati con cortisone e antistaminici. 

L’intossicazione da tonno contaminato da istamina è stata rilevata presso il laboratorio dell’Istituto Zooprofilattico di Torino diretto dalla dottoressa Lucia Decastelli che ha certificato la positività alla sindrome sgombroide in diversi campioni: nei residui del pasto dei coniugi, nella pescheria e dal grossista (stesso lotto in confezione integra). 

ATTENZIONE, TONNO CONTAMINATO: REGISTRATI ALCUNI CASI DI INTOSSICAZIONE DA ISTAMINA

In tutti i campioni di tonno analizzati sono stati trovati alti livelli di istamina. Grazie alla rapidità degli accertamenti, come riporta La Stampa, è stato possibile stabilire un collegamento diretto tra il cibo consumato e la tossina, presente nei campioni in quantità superiori di sei volte rispetto alla soglia di sicurezza. Come sia potuta avvenire l’interruzione della catena del freddo non è ancora noto. La cattiva conservazione del pesce, infatti, provoca il proliferare dell'istamina. La molecola tossica poi resiste al calore e quindi anche alla cottura e quindi l'intossicazione può avvenire anche in caso di consumo di pesce cotto.

TONNO CONTAMINATO DA ISTAMINA: LA SINDROME SGOMBROIDE

La sindrome sgombroide è una intossicazione alimentare causata dal pesce alterato da cattiva conservazione dopo la pesca. 

Sindrome sgombroide, sintomi:

I sintomi della sindrome sgombroide compaiono da 10 minuti dopo l'ingestione a 2-3 ore (la media è di 90 minuti circa), e comprendono:

  • cefalea
  • orticaria
  • eritema
  • iperemia congiuntivale
  • nausea
  • bocca che brucia
  • vomito
  • diarrea
  • dolori addominali o crampiformi

Nei casi più gravi è possibile riscontrare:

  • difficoltà respiratorie
  • palpitazioni
  • ipotensione
  • ischemia miocardica

La gravità dei sintomi varia in base alla reattività individuale all'istamina e anche alla quantità di istamina ingerita
 

Tags:
tonno contaminatotonno istaminasindrome sgombroide
Loading...
in evidenza
Locatelli show: Italia agli ottavi Rimpianto Milan e assalto Juve

Euro2020, Svizzera travolta

Locatelli show: Italia agli ottavi
Rimpianto Milan e assalto Juve

i più visti
in vetrina
Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...

Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...


casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.