A- A+
Medicina
Tumore al seno: ecco perché si sviluppano le metastasi al seno precocemente
Svelata l’origine precoce delle metastasi al seno

Metastasi al seno: ecco perché si sviluppano precocemente

 

Le metastasi del cancro al seno possono nascere da cellule impazzite che si diffondono nel corpo ancora prima che si sviluppi il tumore al seno vero e proprio: questo meccanismo estremamente precoce e 'silenzioso', che potrebbe verificarsi anche nel melanoma e nel tumore del pancreas, è descritto per la prima volta su Nature da due gruppi di ricerca indipendenti, guidati da Julio Aguirre-Ghiso, della Icahn School of Medicine at Mount Sinai di New York, e da Christoph Klein, dell’Università di Ratisbona, in Germania. 

 

Tumore al seno e lo sviluppo precoce delle metastasi alla mammella: lo studio

 

Secondo gli autori degli studi, la scoperta sullo sviluppo precoce delle metastasi al seno potrebbe aprire nuovi scenari di cura. I due studi, condotti su topi e biopsie da paziente, dimostrano che alcune cellule anomale iniziano a migrare ancor prima che il tumore al seno abbia preso forma: una volta entrate nel sangue raggiungono vari organi, dove possono rimanere quiescenti per periodi molto lunghi (risultando 'immuni' alla chemioterapia), fino a quando si risvegliano per generare metastasi molto aggressive e perfino letali. 

 

Metastasi e tumore: ecco perché sono presenti le metastasi senza che ancora si sia sviluppato il tumore

 

Secondo Aguirre-Ghiso, i risultati ottenuti ''potrebbero fare luce su fenomeni giudicati finora inspiegabili, come ad esempio il fatto che il 5% dei pazienti oncologici nel mondo presenti metastasi pur non avendo un tumore originario e, soprattutto, potrebbero spiegare perché sia così difficile trattare il cancro al seno una volta che si è diffuso. Da un punto di vista biologico - afferma l'esperto - questo nuovo modello fa incrinare le certezze che pensavamo di avere sulla diffusione del cancro. È  probabile che dovremmo rivedere la nostra idea di metastasi''

 

Tags:
tumore al senocancro al senometastasi al seno
in evidenza
"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!


in vetrina
Scatti d'Affari ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022

Scatti d'Affari
ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022


casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.