A- A+
Medicina
Vedere ad occhi chiusi: scoperto perché vediamo quando chiudiamo gli occhi

VEDERE AD OCCHI CHIUSI: RICERCATORI SCOPRONO COME SIA POSSIBILE

Chiudere gli occhi e vedere, ecco perché non la vista si oscura ogni volta che sbattiamo le palpebre: scienziati trovano una regione del cervello che fornisce un'immagine dell’ambiente anche se i nostri occhi sono chiusi per un attimo.

Gli esseri umani sbattono le palpebre in media una volta ogni cinque secondi per mantenere gli occhi umidi, tuttavia la visione di ciò che ci circonda rimane chiara e costante, questo nonostante le nostre palpebre chiudano l’accesso della luce alle nostre retine. I ricercatori hanno trovato una regione del cervello che ritengono sia la risposta a questo fenomeno: tale regione del cervello ricorda i nostri dintorni e fornisce un'immagine mentre le nostre sbattiamo le palpebre. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Current Biology

VEDERE AD OCCHI CHIUSI: RISOLTO IL MISTERO

Gli scienziati potrebbero aver finalmente risolto un mistero di lunga data: perché non diventa tutto buio quando sbattiamo le palpebre.

Gli umani sbattono le palpebre una volta ogni cinque secondi per tenere gli occhi umidi, spegnendo brevemente la luce dai nostri occhi. I ricercatori hanno ora trovato una regione del cervello che credono fornisca un'immagine di ciò che ci circonda mentre i nostri occhi sono chiusi per un breve secondo. Tale regione del cervello ricorda ciò che abbiamo appena visto e sovrappone l'immagine alle zone scure durante lo battito delle palpebre per creare un'immagine continua. Gli scienziati affermano che la regione del cervello che è coinvolta nella nostra memoria a breve termine ci consente di mantenere un'idea stabile di ciò che ci circonda, nonostante interrompa regolarmente la nostra visione.  

VEDERE AD OCCHI CHIUSI: LO STUDIO CHE DIMOSTRA PERCHÉ SUCCEDE

Un team internazionale di ricercatori, compresi scienziati della New York University, ha studiato una regione del cervello chiamata corteccia prefrontale mediale. Questa parte del cervello ha un ruolo nella memoria a breve termine e nel processo decisionale, e il team ha sospettato che fosse anche importante per aiutarci a ricordare ciò che ci circonda mentre battiamo le palpebre.

Il team ha ritenuto che la regione conservasse le informazioni visive per un breve periodo di tempo e quindi la raccolga rapidamente per formare un'immagine continua senza interruzioni. Per verificare questo, hanno collegato elettrodi fino al cervello di pazienti con epilessia ai quali sono state mostrate due forme e chiesto il loro riconoscimento. Al termine dell’esperimento i ricercatori hanno concluso che il soggetto aveva usato la percezione della prima immagine per informare il giudizio sulla seconda.
Mentre i soggetti hanno svolto il compito, la loro attività cerebrale nella corteccia prefrontale è stata registrata dal team, che hanno rilevato come questa abbia contribuito alle decisioni. Uno dei soggetti, al quale una sezione del cervello è stata rimossa a causa di una malattia precedente, non è stato in grado di memorizzare le informazioni visive.

I ricercatori hanno dimostrato che la corteccia prefrontale mediale era fortemente coinvolta nelle decisioni basate sulla memoria a breve termine e suggeriscono che la regione del cervello è quindi la chiave per la nostra capacità di continuare a percepire il mondo intorno a noi mentre sbattiamo le palpebre.
 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    vedere ad occhi chiusivedere immagini ad occhi chiusi
    in evidenza
    Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

    Calciomercato

    Barak, nuovo crack della serie A
    Milan in pole. Ma la Juventus...

    i più visti
    in vetrina
    Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto

    Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio

    Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.