A- A+
Milano
A Milano esiste solo Beppe Sala. E questo è un problema per la città

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.10 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45


di Fabio Massa

L'avrò già detto quaranta volte, ma una in più non guasta. La politica milanese, in questo periodo, non mi piace proprio. Non mi è mai piaciuta la debolezza di una parte e l'eccessiva forza dell'altra. Non è nello squilibrio che la democrazia dà il suo meglio, ma proprio all'inverso. Ma negli ultimi mesi, se possibile, la situazione è ulteriormente peggiorata. Guardiamo Milano. Esiste una Lega molto forte elettoralmente che però non ha ancora trovato il suo alfiere, il suo candidato. Di fatto manca qualcuno che avanzi le istanze contro Sala. Qualcuno che stimoli, anche, il sindaco di Milano. Lo può fare solo il suo futuro sfidante. Forza Italia è in stato comatoso. Non offendo nessuno dicendolo: lo sanno anche loro. I moderati, che sotto la Madonnina sono sempre stati maggioranza, lo sono ancora. Il problema è che nessuno si fa portavoce. Fratelli d'Italia sta prendendo piede un po' ovunque, ma una figura riconosciuta e riconoscibile, che ogni giorno ingaggi battaglia, non c'è. E il Partito Democratico? Peggio che andar di notte. Praticamente è subordinato rispetto a Beppe Sala. Non ci sono proposte, e pure la gestione d'aula sulle ultime vicende lo conferma. Di fatto, oggi a Milano, esiste solo Beppe Sala. Il che - per lui - è sicuramente un bene. Ma non lo è per la città. Contrasti forti, posizioni forti, sono sfidanti e propositive. Non è con le piccole operazioni come Alleanza Civica del Nord, che di fatto non propongono mai una posizione critica su nulla, o con i cespuglietti della sinistra preoccupati solo di chi andrà in consiglio comunale, che si aiuta la città. Mi piacerebbe - visto che Pierfrancesco Majorino mi accusa di prendermela sempre con la sua parte (la vicenda delle mestruazioni ha fatto incazzare un po' di gente, ma affari loro) - che proprio per la sua forza politica Majorino sapesse dire o facesse dire qualche no, qualche "meglio fare così" alla giunta, che riprendesse un po' di protagonismo politico. O si postula che l'azione della giunta è perfetta, e non lo è, o ci sono ambiti di miglioramento. Parliamone, solleviamo il dibattito sull'urbanistica, sugli scali, sulla socialità. Anche perché il buon Sala non se ne avrà a male: a lui piace la competizione, rende di più.

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    milanobeppe salacomune di milano









    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Coronavirus, la scienza? Un dogma religioso: inquisisce chi non si allinea
    di Diego Fusaro
    Talk tv, vince la d’Urso su tutti. Tra Giletti a Fazio “braccio di ferro”
    di Francesco Fredella
    Ti sei lavato le mani?
    di Anna Capuano


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.