A- A+
Milano
A Milano l’arena olimpica più grande d’Italia. Sala: "Patrimonio della città"
Arena olimpica Santa Giulia Milano

A Milano l’arena olimpica più grande d’Italia. Sala: "Patrimonio della città"

E' stato presentato questa mattina il progetto del palasport che sorgerà nel quartiere Santa Giulia: sarà la più grande arena polifunzionale e la più moderna d'Italia ed ospiterà le gare di hockey delle Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026. Alla presentazione hanno preso parte il sindaco Giuseppe Sala, l'assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran, Klaus-Peter Schulnberg, Ceo di Cts Eventim e Davide Albertini Petroni, amministratore delegato di Milano Santa Giulia Spa. Ad occuparsi della realizzazione della nuova arena sarà Cts Eventim, uno dei fornitori internazionali leader nel settore della biglietteria e organizzazione di eventi live.

L'arena - riporta Mianews - potrà accogliere fino a 16mila spettatori e vanterà un'area esterna di oltre 10mila mq da adibire a eventi all'aperto. L'avvio del cantiere è calendarizzato per l'autunno 2022, mentre i lavori di bonifica dell'area sono già iniziati lo scorso autunno. La data di fine lavori ancora non c'è, ma la deadline è fissata a prima dell'inizio delle Olimpiadi invernali. Inizialmente l'arena sarà messa a disposizione del Comitato Olimpico Internazionale per i Giochi invernali previsti ad inizio 2026. In base agli accordi firmati lo scorso 3 agosto, Cts Eventim continuerà anche successivamente a occuparsi della gestione della venue. Complessivamente il progetto richiederà un investimento di 180 milioni di euro: una società del gruppo Eventim con sede a Milano acquisirà un'area di 50mila mq dove progetterà e realizzerà la nuova arena e una serie di strutture estere e parcheggi multipiano per 2750 veicoli.

Eventim gestisce già alcuni importanti impianti sportivi, tra cui la Lanxess Arena a Colonia, l'Eventim Apollo a Londra o il K.B. Hallen a Copenaghen."A tutti gli spettatori, in qualsiasi posizione, sarà garantita una visuale eccellente. Non ci saranno 'posti buoni' o 'posti cattivi'", ha spiegato Klaus-Peter Schulnberg. L'ingresso all'Arena sarà facilitato attraverso i collegamenti con i mezzi pubblici. L'impianto sarà inoltre in linea con i più alti standard di sostenibilità, progettati per ridurre il consumo di risorse ed energia, attraverso strutture fotovoltaiche e geotermiche. "La mia stima è che l'arena possa ospitare tra i 130 e i 220 eventi l'anno", ha aggiunto Klaus-Peter Schulnberg. "Questo nuovo impianto consentirà a Milano di agganciare i grandi eventi che fino a ora non potevamo ospitare per l'assenza di un'arena di queste dimensioni", ha commentato Maran.

Sala: "Nuova arena sarà patrimonio di Milano"

"Una nuova arena che attendiamo a Milano da tanto tempo, quasi a prescindere dalle Olimpiadi. Un nuovo impianto destinato a ospitare eventi sportivi e non solo, con 16.000 spettatori come massima capienza, qualcosa che sarà importantissimo anche per le olimpiadi. Adesso pensiamo ai Giochi e ad arrivare con i lavori finiti al momento giusto gestire quelle settimane delle olimpiadi poi però l'arena sarà un patrimonio di Milano. Sono molto soddisfatto di questa presentazione anche perché la partnership che è stata scelta è una società primaria nella gestione di eventi quindi porteranno la loro esperienza già collaudata altrove", ha dichiarato il sindaco Giuseppe Sala.

LEGGI ANCHE: Il MAXI progetto MILANO-SESTO avrà un impatto economico di 2,3 MILIARDI di euro

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    arena santa giulia milanoarena olimpiadi






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”
    Cgil comica, difende il lavoro ma accetta l'infame tessera verde
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.