A- A+
Milano
Abusò della figlia 13enne dell'amante, nel Cremonese raccolgono 700 firme per lui

Sei anni di carcere senza condizionale per il 54enne O.T., conducente di Scuolabus di Sergnano (Cremona), accusato di atti sessuali nei confronti di una ragazzina 13enne all'epoca dei fatti, figlia della sua amante. I fatti contestati risalirebbero al periodo tra la primavera del 2008 e l'agosto del 2009 e sarebbero avvenuti, secondo il pm Laura Patelli, in un "ambiente familiare disgregato e degradato". L'autista dovrà inoltre versare 50mila euro alla giovane e 15mila euro a suo padre.

Ma non tutti condividono la sentenza: come riporta Il Corriere, i concittadini dell'imputato hanno infatti raccolto ben 700 firme a sostegno della sua innocenza. Ed i suoi legali Giulia Bravi e Roberto Lassini hanno cercato, invano, di smontare la credibilità delle testimonianze della ragazzina, insistendo sul presunto "senso di frustrazione di una minorenne sessualmente precoce costretta a coesistere con l’intensa vita sessuale della madre". Madre, infine, che rischia ora una condanna per falsa testimonianza non avendo mai denunciato i fatti a lei riferitegli dalla figlia.

Tags:
sergnanoabusi sessualicondannapetizione







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.