A- A+
Milano
Abusò di 11 pazienti bambini, pediatra condannato a 14 anni
La trombosi uccide più del cancro e dell’Aids

Il gup di Milano Giuseppe Gennari ha condannato col rito abbreviato a 14 anni di carcere e a 70mila euro di multa un pediatra che lavorava a Milano e che avrebbe abusato di 11 bambini, tutti minori di 14 anni e uno anche di 2 anni, tra il 2003 e il 2014. Maurizio L., 55 anni, era stato arrestato l'anno scorso per abusi su un 12enne, produzione e detenzione di materiale pedopornografico e stalking nei confronti della vittima a cui aveva mandato decine di sms sino alla denuncia dei suoi genitori. Le indagini, condotte anche con rogatorie in Svizzera dove l'uomo possedeva un'abitazione, avevano poi rivelato altre presunte violenze filmate dallo stesso medico. Dalle immagini gli investigatori erano risaliti alle altre vittime e il pediatra e' stato condannato oggi a una pena lievemente inferiore a quella chiesta dal pm Cristian Barilli (15 anni) col venir meno dell'aggravante della crudelta'. Maurizio C. dovra' risarcire ai familiari di sei bambini che si sono costituiti come parti civili provvisionali di risarcimento che vanno dai 10mila ai 250mila euro. E' stato stabilito a suo carico anche il risarcimento, da quantificare in sede civile, alla clinica dove l'uomo lavorava.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
abusiviolenza sessualepediatra






A2A
A2A
i blog di affari
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
la nomina dell'esperto per il risanamento aziendale (2)
Angelo Andriulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.