A- A+
Milano
Aghi e presidi sanitari non sterilizzati, 4 denunce a Monza
Carabinieri Nas

Aghi e presidi sanitari non sterilizzati, 4 denunce a Monza

Un'azienda di Monza avrebbe finto per anni, attraverso documenti falsi, di sterilizzare dispositivi medici, cosmetici e altri materiali sanitari con raggi beta e ossido di etilene che, in realta', venivano rispediti ai clienti non igienizzati. E' questa la scoperta comunicata in una nota dai carabinieri del Nas di Milano in cui si precisa che "i prodotti non sottoposti correttamente alla sterilizzazione da parte della societa' milanese rientrano nella categoria dei Dispositivi Medici (aghi, cannule, garze, strumenti, impianti destinati a diagnosi e prevenzione, controllo, terapia, interventi di concepimento), e dei dispositivi medici diagnostici in vitro impiegati per l'esame di laboratorio (quali reagenti, calibratori, materiali di controllo, strumenti, attrezzature), largamente utilizzati nelle strutture sanitarie e ospedali, sia privati che pubblici, su tutto il territorio nazionale". 

 I militari del Nas di Milano, di concerto con il Ministero della Salute, hanno avviato le verifiche presso tutti gli Enti e societa' clienti dell'azienda per scongiurare qualsiasi rischio di infezioni a causa della mancata sterilizzazione e per porre in essere tutte le procedure utili a identificare, richiamare e sterilizzare correttamente ogni singolo dispositivo medico in precedenza non correttamente trattato. L'ipotesi e' che l'ex titolare della societa', deceduto all'inizio di quest'anno, con la complicita' di tutti i responsabili del Reparto Qualita' che si sono succeduti dal 2016 a oggi, avrebbe falsificato i certificati relativi ai processi di sterilizzazione, al fine di ottenere maggiore lavoro rispetto alle proprie effettive capacita' produttive, mettendo a disposizione dei propri clienti materiali che in realta' non venivano sterilizzati.

Le costanti manomissioni dei report di sterilizzazione e le relative falsificazioni dei certificati restituiti ai clienti, "hanno trovato puntuale riscontro sia negli accertamenti dei militari del Nas sia in alcuni appunti scritti a mano dell'ex titolare della societa', dove erano indicati i numeri dei lotti dei prodotti non sottoposti a sterilizzazione". Le indagini hanno portato alla denuncia di 4 persone in stato di liberta' (ex manager, responsabili del servizio qualita') alla procura della Repubblica di Monza: le accuse sono "concorso in falsita' materiale commessa da privato", comportamenti che comportavano gravi rischi per la salute pubblica derivanti dall'utilizzo di dispositivi medici non sicuri sia per gli operatori sanitari che per i pazienti. 

Commenti
    Tags:
    presidi medici non sterilizzati monza
    Loading...









    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    L'incontenibile ascesa di Paola Donnini
    Emergenza Covid? No, la nuova irreversibile normalità
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Vaccini: Masi, mossa Biden epocale ma serve lavoro complesso


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.