A- A+
Milano
"Aiello nel cda di Expo? Nomina utile e non incompatibile": la nota di Regione

La nomina dell'avvocato di Roberto Maroni, Domenico Aiello, nel consiglio di amministrazione della societa' Expo "non e' incompatibile e neppure inutile, perche' gia' da tempo la Regione Lombardia sapeva che la societa' Expo era indagata e, quindi, la posizione di Aiello servira' alla societa' Expo come difensore della stessa societa' nello stesso procedimento in cui e' indagato anche il governatore". E' quanto si fa notare da palazzo Lombardia, dopo le polemiche sulla nomina del legale di fiducia che difende Maroni dalle accuse di aver esercitato pressioni per ottenere contratti per due sue ex collaboratrici, di cui una in Expo. "La nomina sarebbe stata incompatibile - prosegue il ragionamento di palazzo Lombardia - se la societa' Expo fosse stata parte lesa, mentre anche le indiscrezioni odierne uscite dalla procura di Milano confermano che anche Expo risulta indagata".

Tags:
roberto maronidomenico aielloexporegione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.