A- A+
Milano
Alta tensione Lega-centristi. Cattaneo nel mirino. Ecco perché

di Fabio Massa

Nervi tesi in consiglio regionale. Il giorno dopo la scelta dei direttori generali della Sanità, che ha visto la Lega farla da padrona, continua la tensione sull'assessore di Noi con l'Italia Raffaele Cattaneo. Erede della tradizione ciellina nella politica regionale, Cattaneo ha partecipato ieri a due giunte. Nella prima, in ordine a un problema di coscienza sulla pillola abortiva, non ha partecipato a un voto.

Ma il problema arriva nella seconda, convocata d'urgenza alle 17.30 per un'ora dopo, per scegliere la nuova mappa della sanità lombarda. In accordo con il partito nazionale, secondo quanto risulta ad Affari, e - stando a quanto assicurano fonti interne a Nci, dopo aver concordato la posizione con Fontana - Cattaneo strappa: vota contro perché non è stato preso in considerazione nessuno dei nomi proposti. Il day after non vede gli animi sedati. Anzi. C'è chi vocifera di un comunicato stampa che il Carroccio vorrebbe emettere contro Cattaneo. Un altro attacco, un'altra richiesta di rimpasto. Questa volta il bersaglio sono i ciellini. Ma Natale è vicino, e la pausa pure.

fabio.massa@affaritaliani.it

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    regione lombardiacattaneo






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
    LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
    Di Ernesto Vergani
    Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
    di Avv. Maria Grazia Persico*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.