A- A+
Milano
Ambasciatore di terre di Puglia, premi a Ron e allo stilista Angelo Inglese

Rosalino Cellamare da Trani, in arte Ron, cantautore di successo, pugliese d’origine, impegnato a sostenere con il suo album, La forza di dire sì, AISLA, l’associazione italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica. Il sarto e stilista Angelo Inglese, tra i più valorosi rappresentanti del Made in Italy nel mondo, che dopo aver ereditato la professione di famiglia a Ginosa, in provincia di Taranto, dove continua a lavorare e a far conoscere la sua terra agli ospiti che arrivano da diversi Paesi, ha confezionato le camicie su misura per i grandi della Terra, dal principe William d’Inghilterra a Donald Trump, dall’ex primo ministro giapponese Yukio Hatoyama fino a numerose celebrities nostrane. Il fisico salentino Orazio Svelto, pioniere negli studi sulla fisica dei laser a stato solido e in quella degli impulsi ultrabrevi di luce laser. La Fiera del Levante di Bari, una delle più prestigiose e conosciute campionarie d’Italia e del Mediterraneo che a settembre ha tagliato il traguardo dell’edizione numero 81.

Queste le eccellenze pugliesi che saranno premiate come “Ambasciatori di terre di Puglia” 2017 alla presenza del Prefetto di Milano Luciana Lamorgese, presidente del Comitato d’onore del Premio.

Durante la serata, un riconoscimento speciale sarà assegnato a “Made in Carcere”, cooperativa nata grazie all’imprenditrice Luciana Delle Donne che offre un percorso formativo e un’occasione di lavoro alle detenute del carcere di Lecce con lo scopo di un loro pieno reinserimento nella società civile una volta scontata la pena. Il Premio, organizzato dall’Associazione regionale pugliesi di Milano presieduta dal generale Camillo de Milato e candidata quest’anno all’Ambrogino d’Oro, la massima onorificenza civica della città di Milano, è giunto quest’anno alla dodicesima edizione e ha premiato in passato, tra gli altri, illustri personalità, istituzioni culturali e caritative dal Carnevale di Putignano all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, personaggi del calibro di Lino Banfi, Al Bano, Renzo Arbore, i Negramaro, Ennio Capasa, Teo Teocoli, Sergio Rubini, Edoardo Winspeare e Marcello Veneziani.

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si svolgerà a Milano sabato 12 novembre alle ore 17 nella Sala Alessi di Palazzo Marino (Piazza della Scala, 2). «Quest’iniziativa», spiega Annamaria Bernardini de Pace, presidente del Premio e pugliese doc, «è nata con l’intento di scoprire e far conoscere attraverso i protagonisti più illustri e migliori, il pensiero, la cultura, la laboriosità e l’ingegno delle genti di Puglia dando un riconoscimento a chi negli anni, nei più svariati campi e non solo in Italia, ha contribuito alla valorizzazione del patrimonio umano, culturale e sociale della nostra regione e l’ha fatto conoscere nel mondo». Il Premio ogni anno porta alla ribalta della città la pugliesità migliore che si fa onore in Italia e nel mondo. «L’evento», spiega il generale de Milato, «mira a creare momenti di aggregazione, confronto e condivisione tra vecchie e nuove migrazioni e rappresenta un momento d’orgoglio ma anche uno sprone per i duecentomila pugliesi che vivono e lavorano a Milano».

Il logo ufficiale del Premio è un’immagine del faro di Santa Maria di Leuca che si erge sull’estremo promontorio di Puglia, de finibus terrae, che guarda a Oriente.

«Lo scopo di questa iniziativa che ormai è diventata un appuntamento fisso per i pugliesi di Milano», spiega Giuseppe Selvaggi, ideatore del Premio e responsabile eventi dell’Associazione regionale pugliesi, «è anzitutto quello di incontrare persone e istituzioni che per le loro notevoli competenze professionali e artistiche, unite a doti intellettuali, capacità organizzative, umanità, attitudini relazionali nell’arte, nella musica, nello spettacolo, nell’economia hanno valorizzato le culture e l’ingegno delle genti originarie delle Terre di Puglia contribuendo a diffondere una immagine positiva del Paese Italia oltre i confini nazionali».

La serata sarà condotta dalla giornalista Nicla Pastore. La prestigiosa giuria del Premio, presieduta dal generale Camillo de Milato, vede, tra gli altri, la presenza di Maria José Falcicchia, Capo dell’Ufficio Prevenzione Questura di Milano, l’attore Gerardo Placido, Paolo Malena, segretario generale del Forum della Solidarietà, Giovanna Mavelia, Segretario generale di Confcommercio Lombardia, Giovanni Fantasia, Generale di divisione Esercito Italiano, Danila Ferretti, direttore di Casa Verdi – Fondazione Giuseppe Verdi, Maria Luisa Motolese, Consigliere della Corte dei Conti, Giacomo De Laurentis, Direttore EEOP SDA Bocconi.

Il Premio “Ambasciatore di terre di Puglia” è organizzato dall’Associazione regionale pugliesi di Milano con il patrocinio di Comune di Milano, Regione Lombardia, Regione Puglia e Città metropolitana di Milano.

Tags:
ambasciatore di terre di puglia









UNA RETI
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Private equity, venture capital, invoice trading. Finanza alternativa per PMI
Greta V. Galimberti - Trendiest
Ascolti tv, share pazzesco al 26%: Barbarella fa festeggiare Mediaset
Francesco Fredella
No al bonus Natale di 500 euro. Provvedimento illiberale e diseducativo
Ernesto Vergani


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.