A- A+
Milano
Autostrade: nasce Lombardia Mobilità, compartecipata Regione-Anas
Il casello autostradale di Melegnano

Autostrade, ecco Lombardia Mobilità: un "anticipo" di autonomia regionale


Lo scampato fallimento di Pedemontana permette di sbloccare una partita ferma da mesi: quella per la costituzione di "Lombardia Mobilità", nuova società compartecipata al 50% da Lombardia ed Anas che sarà ufficialmente costituita entro il 15 gennaio, con avvio operativo della nuova rete stradale entro il 30 giugno. Il nuovo soggetto gestirà oltre 2.200 chilometri di autostrade lombarde. Passano ad Anas le tangenziali di Como e Varese, di proprietà di Pedemontana. Lombardia Mobilità avrà una dotazione di 60 milioni di euro l'anno provenienti al 50% da Anas e al 50% da Infrastrutture Lombarde. La nuova società è stata definita da Roberto Maroni "un modello di gestione nuovo», che per certi versi anticipa la trattativa con il Governo sull’autonomia per quanto riguarda la gestione delle infrastrutture e delle grandi reti. Nelle parole del Governatore, è un "modello di integrazione tra chi ha il compito di progettare e chi deve gestire". Come riporta il quotidiano Il Giorno, il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani ha parlato di un progetto innovativo in cui Stato e Regione mettono in comune risorse e infrastrutture per avere servizi più efficienti e sicuri". "Sembrava una sfida folle - ha commentato l'assessore regionale Alessandro Sorte -  ma anche questa volta ce l’abbiamo fatta e possiamo dire che 2.200 chilometri di strade della nostra regione finalmente potranno avere quella manutenzione che manca da troppi anni a causa delle gravissime ristrettezze economiche in cui versano le Province".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lombardia mobilità. anasroberto maronialessandro sortepedemontana






A2A
A2A
i blog di affari
Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.