A- A+
Milano
Brescia, il padre 'rapitore': "Farei 4 anni in cella per 2 ore con mio figlio"
Minori

Brescia, il padre 'rapitore': "Farei 4 anni di carcere per 2 ore con mio figlio"

"Mi farei 4 anni di carcere pur di avere in cambio di due ore da solo, senza nessun altro, assieme a mio figlio". Cosi' aveva detto al suo legale prima di quanto successo ieri, M.B., il padre che si e' barricato in casa col figlio di 4 anni nella sua casa di Roncadelle, vicino a Brescia. Domani mattina si svolgera' l'interrogatorio di garanzia davanti al gip. L'uomo, ai domiciliari per una presunta precedenza aggressione ai danni dell'ex moglie e dell'avvocato di lei, e' stato portato in carcere ieri sera su disposizione dei giudici della Sorveglianza con le 'nuove' accuse di sequestro di persona e detenzione illegale di arma da fuoco. Tra i mediatori ha svolto un ruolo anche il suo legale da un paio d'anni, Alberto Scapaticci.

Il ruolo del procuratore nel tranquilizzare il padre

"Non l'ho ancora visto - spiega all'AGI -. Lo incontrero' domattina, voglio che passi un po' di tempo perche' ieri l'ho visto molto tirato. Il mio ruolo in questa vicenda e' a meta' tra il difensore e lo psicologo". Scapaticci e' stato il primo a mettere piede nell'abitazione dopo il lungo asserragliamento che si e' protratto per tutta la notte, terminato in mattinata grazie alla mediazione dei carabinieri e del procuratore Francesco Prete che, racconta, "e' stato molto bravo a tranquillizzare il mio assistito". Il magistrato e il legale si sono visti stamane in Procura. "Quando sono entrato in casa - ricorda - ho abbracciato padre e figlio e li ho tenuti stretti. Lui piangeva disperatamente e il procuratore e' stato bravo a fargli capire che il futuro poteva non essere cosi' nero come se lo prefigurava".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bresciapadre separatorapimentoroncadelle






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.