A- A+
Milano
Bussolati: "Primarie Pd? Non sono religione. Con il nome giusto..."

Seppur dalla Sicilia, dove si trova in vacanza, il segretario metropolitano del Partito democratico Pietro Bussolati segue con attenzione gli sviluppi del dibattito interno al centrosinistra milanese sulle strategie da adottare in vista delle elezioni del 2016. E commenta. A partire dai dialoghi in corso tra il premier Matteo Renzi ed il sindaco Giuliano Pisapia: "Che si parlino non mi stupisce affatto, il Pd milanese ha sempre lavorato perchè ci fosse dialogo". Intervistato da Italia Oggi, Bussolati pare manifestare una certa freddezza invece rispetto alle candidature per le primarie di Emanuele Fiano e Pierfrancesco Majorino: "Rispetto il dibattito - afferma - e queste disponibilità manifestate, ma finchè non ci saranno le regole, non ci sarà la raccolta firme, le candidature non esistono". Bussolati punta a modifiche alcuni aspetti del regolamento, introducendo ad esempio tra le firme anche quella di qualche sindaco o amministatore di area metropolitana. Ma non esclude, in caso di discesa in campo di un nome di assoluto spessore, di rinunciare del tutto alle primarie: "Sono uno strumento, non una religione civile. Però Milano è una città complessa e trovare un nome che rappresenti tutta questa complessità non è facile".

Tags:
pietro bussolatigiuliano pisapiamatteo renziemanuele fianopierfrancesco majorino






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.