A- A+
Milano
Milano, cadavere in un sacco. Giallo nel Naviglio

È giallo a Trezzano sul Naviglio per il ritrovamento del cadavere di un uomo sulle sponde del Naviglio Grande sul bordo della ss494. Il corpo è stato rinvenuto all’interno di un grosso borsone. In tarda mattinata i carabinieri lo hanno identificato: si tratterebbe di un 50enne italiano, ex tassista, residente a Trezzano, dove abitava con moglie e figlio, che da tempo soffriva di problemi di salute psichica e fisica. Subito dopo il ritrovamento è stata interrogata la moglie del deceduto. Secondo gli inquirenti l’uomo non é morto dove è stato trovato ed è escluso un movente di tipo sessuale.

Per conoscere con certezza le cause della morte si attendono poi i risultati dell’autopsia previsti per venerdì. Il cadavere era integro, con vestiti e scarpe e privo di segni evidenti di violenza. Sono state rilevate sul corpo delle lievi escoriazioni che farebbero pensare sia stato trasportato sul ciglio della strada senza vita, rotolando sul suolo fino al punto dove i militari lo hanno trovato stamani. Si tratta di una ipotesi al vaglio, da confermare.

Tags:
cadaveresaccomilano






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.