A- A+
Milano
#Cap4Ideas: Meda e Santachiara giudici del design contest

Si avvia verso la fase finale Acqua pubblica e digital fabrication, ci serve la tua idea, l’iniziativa di Gruppo CAP e Cyrcus per il concorso di idee creative e progetti rivoluzionari per realizzare le fontanelle del futuro, i primi arredi urbani al mondo realizzati con tecniche quali stampa 3D o taglio laser, che giovani designer presenteranno ai guru della creatività del calibro di Alberto Meda e Denis Santachiara in un ideale passaggio di testimone.

Il progetto intende rivisitare uno dei più caratteristici arredi urbani italiani, le fontanelle, riproponendole attraverso le più innovative tecniche di progettazione. L’area di Milano, capitale del design e punto di riferimento per l’Italia e il mondo in fatto di nuovi costumi, sarà anche in questo caso territorio sperimentale nel campo dell’acqua pubblica.

La digital fabrication si allarga nelle dimensioni e nei materiali da esterno ridisegnando il paesaggio urbano attraverso un deign aperto e “custom", che mira ad arredare piazze e giardini in luoghi connotanti, unici  e peculiari.”, spiega Denis Santachiara.

Alberto Meda aggiunge: “la tecnica additiva offre semplificazioni e risparmi, sia di materia con la riduzione dello scarto, che del costo delle attrezzature specifiche come gli stampi che, con la loro rigidità meccanica, impongono un vincolo di serialità. Non essendo più necessari grandi numeri per recuperare i costi fissi, possono nascere prodotti su misura, personalizzati, in vari ambiti, anche nel contesto urbano."

Denis Santachiara cyrcus
 

Il Contest

Il Progetto #Cap4Ideas è realizzato dal Gruppo CAP in collaborazione con Cyrcus, piattaforma e-commerce dedicata al design d’autore prodotto in digital fabrication, con cui collaborano nomi di spicco del panorama internazionale come Denis Santachiara, Alberto Meda, Alessandro Mendini, Ronen Kadushin e il collettivo 4tuesday.

Conclusa la fase preliminare del contest con la raccolta di idee da parte dei cittadini, i designer hanno ora tempo fino al 10 maggio per caricare i loro progetti sulla piattaforma PLUS e gli utenti potranno votare le idee che considerano più innovative o che semplicemente li hanno colpiti maggiormente.

Le combinazioni tecnologiche consentite includono:

  • Lavorazione CNC 5assi
  • Stampa 3D professionale
  • Taglio a controllo numerico (laser cut, water cut)

Una giuria formata da esperti di Condé Nast-Wired, CAP e Cyrcus (Alberto Meda e Denis Santachiara) decreterà i 5 finalisti e il vincitore parteciperà all’edizione 2016 del Wired Next Fest (Milano, 27-29 maggio), in cui verrà realizzato in tempo reale da Fab Lab il prototipo selezionato.

Il contest fa parte degli obiettivi #acquadavalorizzare all’interno del progetto CAP21, con cui Gruppo CAP ha deciso di impegnare 600 milioni di euro in 5 anni in un piano di investimenti che ha messo al centro la sostenibilità ambientale attraverso il filo conduttore delle 5 R della sostenibilità idrica, principi individuati a livello internazionale per una gestione dell'acqua: Ridurre i consumi; Riutilizzare l'acqua; Recuperarne i nutrienti; Reindirizzare l'energia; Ricostituire l'ambiente circostante.

Per partecipare al concorso:

http://plus.coppalandini.com/index.html#/challenge/challenge_brief/3

 

I GIUDICI

Alberto Meda

Nato a Tremezzina (Como) nel 1945, laureato in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano nel 1969. Direttore tecnico della Kartell dal 1973, responsabile dello sviluppo prodotti della divisione labware e della divisione complementi di arredo. Dal 1979 progettista libero professionista collabora con la Brevetti Gaggia e dal 1981 per quattro anni con la progettazione della Alfa Romeo Auto. Attualmente svolge la sua attività di industrial designer con varie aziende: Alias, Alessi, Arabia-Finland, Cinelli, Colombodesign, Italtel Telematica, JcDecaux, Mandarina Duck, Ideal Standard, Luceplan, Kartell, Omron Japan, Philips, Vitra Olivetti, Caimi Brevetti.

Denis Santachiara

Nato nel 1950 a Campagnola, in provincia di Reggio Emilia, Denis Santachiara inizia la sua attività nel 1980 ed è da subito attratto dalle potenzialità poetico-linguistiche del mondo artificiale e delle nuove tecnologie e dai processi estetici che ne possono nascere in ambito industriale. Realizza opere al confine tra arte e design, che vengono esposte alla Biennale di Venezia, a Documenta 8 di Kassel, alla Triennale di Milano e alla Quadriennale di Roma. Riceve numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il Compasso d’oro (1986), lo ZIP International Competition della città di Staarbrucken (1996), il Good Design Award dal Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design (1999), il Design World (2000).

 

Si avvia verso la fase finale Acqua pubblica e digital fabrication, ci serve la tua idea, l’iniziativa di Gruppo CAP e Cyrcus per il concorso di idee creative e progetti rivoluzionari per realizzare le fontanelle del futuro, i primi arredi urbani al mondo realizzati con tecniche quali stampa 3D o taglio laser, che giovani designer presenteranno ai guru della creatività del calibro di Alberto Meda e Denis Santachiara in un ideale passaggio di testimone.

Il progetto intende rivisitare uno dei più caratteristici arredi urbani italiani, le fontanelle, riproponendole attraverso le più innovative tecniche di progettazione. L’area di Milano, capitale del design e punto di riferimento per l’Italia e il mondo in fatto di nuovi costumi, sarà anche in questo caso territorio sperimentale nel campo dell’acqua pubblica.

La digital fabrication si allarga nelle dimensioni e nei materiali da esterno ridisegnando il paesaggio urbano attraverso un deign aperto e “custom", che mira ad arredare piazze e giardini in luoghi connotanti, unici  e peculiari.”, spiega Denis Santachiara.

Alberto Meda aggiunge: “la tecnica additiva offre semplificazioni e risparmi, sia di materia con la riduzione dello scarto, che del costo delle attrezzature specifiche come gli stampi che, con la loro rigidità meccanica, impongono un vincolo di serialità. Non essendo più necessari grandi numeri per recuperare i costi fissi, possono nascere prodotti su misura, personalizzati, in vari ambiti, anche nel contesto urbano."

Il Contest

Il Progetto #Cap4Ideas è realizzato dal Gruppo CAP in collaborazione con Cyrcus, piattaforma e-commerce dedicata al design d’autore prodotto in digital fabrication, con cui collaborano nomi di spicco del panorama internazionale come Denis Santachiara, Alberto Meda, Alessandro Mendini, Ronen Kadushin e il collettivo 4tuesday.

Conclusa la fase preliminare del contest con la raccolta di idee da parte dei cittadini, i designer hanno ora tempo fino al 10 maggio per caricare i loro progetti sulla piattaforma PLUS e gli utenti potranno votare le idee che considerano più innovative o che semplicemente li hanno colpiti maggiormente.

Le combinazioni tecnologiche consentite includono:

  • Lavorazione CNC 5assi
  • Stampa 3D professionale
  • Taglio a controllo numerico (laser cut, water cut)

Una giuria formata da esperti di Condé Nast-Wired, CAP e Cyrcus (Alberto Meda e Denis Santachiara) decreterà i 5 finalisti e il vincitore parteciperà all’edizione 2016 del Wired Next Fest (Milano, 27-29 maggio), in cui verrà realizzato in tempo reale da Fab Lab il prototipo selezionato.

Il contest fa parte degli obiettivi #acquadavalorizzare all’interno del progetto CAP21, con cui Gruppo CAP ha deciso di impegnare 600 milioni di euro in 5 anni in un piano di investimenti che ha messo al centro la sostenibilità ambientale attraverso il filo conduttore delle 5 R della sostenibilità idrica, principi individuati a livello internazionale per una gestione dell'acqua: Ridurre i consumi; Riutilizzare l'acqua; Recuperarne i nutrienti; Reindirizzare l'energia; Ricostituire l'ambiente circostante.

Per partecipare al concorso:

http://plus.coppalandini.com/index.html#/challenge/challenge_brief/3

 

I GIUDICI

Alberto Meda

Nato a Tremezzina (Como) nel 1945, laureato in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano nel 1969. Direttore tecnico della Kartell dal 1973, responsabile dello sviluppo prodotti della divisione labware e della divisione complementi di arredo. Dal 1979 progettista libero professionista collabora con la Brevetti Gaggia e dal 1981 per quattro anni con la progettazione della Alfa Romeo Auto. Attualmente svolge la sua attività di industrial designer con varie aziende: Alias, Alessi, Arabia-Finland, Cinelli, Colombodesign, Italtel Telematica, JcDecaux, Mandarina Duck, Ideal Standard, Luceplan, Kartell, Omron Japan, Philips, Vitra Olivetti, Caimi Brevetti.

Denis Santachiara

Nato nel 1950 a Campagnola, in provincia di Reggio Emilia, Denis Santachiara inizia la sua attività nel 1980 ed è da subito attratto dalle potenzialità poetico-linguistiche del mondo artificiale e delle nuove tecnologie e dai processi estetici che ne possono nascere in ambito industriale. Realizza opere al confine tra arte e design, che vengono esposte alla Biennale di Venezia, a Documenta 8 di Kassel, alla Triennale di Milano e alla Quadriennale di Roma. Riceve numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il Compasso d’oro (1986), lo ZIP International Competition della città di Staarbrucken (1996), il Good Design Award dal Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design (1999), il Design World (2000).

 

 

Tags:
alberto medadenis santachiaragiudicidesign






A2A
A2A
i blog di affari
Covid, la vita pubblica in mano ai medici
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi auspica stabilità. E lancia il patto sociale per la crescita duratura
"Il fronte giustizialista ha creato problemi alle istituzioni"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.