A- A+
Milano
Carla Fracci, la camera ardente nel foyer della Scala
Le persone in coda fuori dal teatro (Foto Mianews)

Carla Fracci, la camera ardente nel foyer della Scala

Sono centinaia i milanesi in coda per portare un ultimo saluto a Carla Fracci nella camera ardente allestita nel foyer del Teatro alla Scala. Le porte del teatro - riporta Mianews - si sono aperte alle 12, ma in molti erano arrivati già prima per accogliere l’arrivo del feretro con un lungo applauso. La camera ardente resterà aperta fino alle 18 (con ultimo ingresso alle 17.30) La coda parte da via Filodrammatici, a lato del teatro. L’attesa dura diversi minuti perché gli ingressi sono contingentati per le norme anti- Covid, in modo da evitare assembramenti all'interno. Lo spirito di tutti è quello di portare un saluto e un proprio ricordo all'etoile. “Mi ricordo quando andavo a vederla da giovane, avevamo la stessa età. Anche allora facevo delle gran code per assistere agli spettacoli e ne valeva sempre la pena”, ha spiegato Laura, una delle persone in coda. “Carla la conoscevo personalmente: mi capitava di incontrarla spesso. Mi piaceva anche per la sua semplicità”, ha raccontato invece Bruno. “Siamo qui per Carla Fracci, non serve dire altro: è stata una grandissima stella”, commentano altri visitatori. “È doveroso per noi cittadini di Milano portare un tributo a Carla Fracci”, ha spiegato Sandra, altra visitatrice in coda. La camera ardente allestita per Carla Fracci nel foyer della Scala ha aperto al pubblico alle 12. 

A voler dare l'ultimo tributo all'etoille al Piermarini e' stato lo stesso sovrintendente, Dominique Meyer. "Una cosa che e' stata fatta pochissime volte, ma trattandosi di Carla Fracci che nell'ultimo secolo e' stata la ballerina piu' importante del teatro, ma anche una stella importantissima nel cielo della danza internazionale, dobbiamo inchinarci davanti alla sua carriera", ha spiegato ieri. "

Si sa - ha aggiunto - che nel mondo della danza la storia e' una catena di trasmissione da una generazione all'altra. E lei ha fatto questo lavoro di trasmissione da una generazione all'altra. E' nata qui nella scuola di ballo e ha fatto una carriera fantastica. E poi ultimamente e' venuta a fare dei corsi per preparare Giselle con i solisti attuali. Sono tutti commossi, anche gli orchestrali e i ragazzi del palcoscenico". Il 29 maggio invece i funerali, che si svolgeranno alle 14.45 nella basilica di San Marco, sempre a Milano. In occasione delle esequie il Sindaco ha proclamato il lutto cittadino, in segno di cordoglio per la sua scomparsa e di partecipazione dell’intera comunità milanese e ha disposto l’esposizione della bandiera civica a mezz'asta nelle sedi comunali.

Fracci: omaggio dei tranvieri di Milano davanti alla Scala

Anche i tranvieri di Milano hanno voluto rendere un ultimo saluto a Carla Fracci, scomparsa ieri a 84 anni. Come Luigi Fracci, padre dell'artista e conducente del linea numero 1, era solito scampanellare ogni volta che passava davanti al Teatro alla Scala, oggi un tram della stessa linea si e' fermato davanti al Piermarini a fare lo stesso. Al saluto era presente anche una piccola delegazione di tranvieri e il direttore generale di Atm Arrigo Giana. Per omaggiare l'artista dalle 12 alle 18 tutti i tram 1 dell'azienda che gestisce il trasporto pubblico a Milano, scampanelleranno al loro passaggio davanti al teatro. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    carla fraccicarla fracci morta






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
    Boschiero Cinzia
    Lions aiuta la protezione civile con la "Project bag"


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.