A- A+
Milano
Cavallo di Leonardo, Del Corno: "Non si sposta dall'Ippodromo"

"Cavallo di Leonardo, donatori americani delusi"

Si riaccende il dibattito attorno al "Cavallo di Leonardo", attualmente posizionato davanti all'Ippodromo di Milano. Come riporta il Corriere, il Comitato per il Gran Cavallo ha scritto una lettera amara al sindaco Beppe Sala: "Portatelo via da qui o dategli la giusta valorizzazione, così il Comune offende e delude i donatori americani". L'opera, segno di amicizia tra Italia e America, sarebbe ad oggi un monumento "abbandonato in un triste scenario, lontano dallo sguardo dei turisti e dei milanesi", secondo Peter Dent, nipote del magnate statunitense che l’ha voluto e ha finanziato il progetto ultimato poi da una Fondazione ad hoc: costo finale sei milioni dollari, all’epoca undici miliardi di lire.

Cavallo di Leonardo, Del Corno: "Non si sposta dall'Ippodromo"

Ha replicato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno: "Il cosiddetto Cavallo di Leonardo e' nel posto giusto, davanti all'Ippodromo di Milano, e li' restera', per nulla dimenticato. Anzi, e' al centro di un progetto che portera' nel 2019, per i 500 anni dalla morte del genio toscano, a disseminare la citta' con dieci copie d'artista dell'opera. Quello non e' il cavallo di Leonardo" ha ricordato, ma un'opera della scultrice contemporanea Nina Akamu, anche se realizzata partendo dagli schizzi di Leonardo.

"Dobbiamo smettere di chiamarlo il cavallo di Leonardo, e' un errore clamoroso - ha aggiunto -. Certo, e' un'opera che puo' avere un valore simbolico per la storia della citta'. E' bellissimo e mi piace tanto, ma cambiamo nome. Chiamiamolo il cavallo di Milano".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cavallo di leonardofilippo del corno






A2A
A2A
i blog di affari
Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.