A- A+
Milano
Lombardia, contagiati raddoppiati. Sono 4125 nelle ultime 24 ore
(fonte Lapresse)

Covid: raddoppio contagiati in Lombardia, sono 4125 nelle ultime 24 ore

Sono 4.125 i nuovi positivi con 36.416 tamponi effettuati, per una percentuale pari all'11,3%. "Anche oggi i dati sono preoccupanti ed evidenziano, come purtroppo avevamo previsto, una situazione di criticità generalizzata che deve essere affrontata con l'assoluto rispetto delle regole e grande senso civico". Così il direttore generale dell'assessorato al Welfare, Marco Trivelli, commenta i dati di oggi. "Il forte incremento dei positivi in rapporto al numero dei tamponi effettuati - prosegue Trivelli - e l'aumento dei ricoveri indicano che la strada delle restrizioni intrapresa è necessaria". I tamponi effettuati sono 36.416, totale complessivo: 2.575.003. I nuovi casi positivi: 4.125 (di cui 231 'debolmente positivi' e 23 a seguito di test sierologico)- i guariti/dimessi totale complessivo: 87.591 (+519), di cui 2.094 dimessi e 85.497 guariti- in terapia intensiva: 134 (+11)- i ricoverati non in terapia intensiva: 1.521 (+253)- i decessi, totale complessivo: 17.123 (+20). Questo nuovi casi per provincia: Milano: 1.858, di cui 753 a Milano città; Bergamo: 112; Brescia: 196; Como: 263; Cremona: 97; Lecco: 89; Lodi: 52; Mantova: 41; Monza e Brianza: 671; Pavia: 242; Sondrio: 31; Varese: 287. 

Riaprono gli ospedali in Fiera a Milano e Bergamo

 ''Le strutture sanitarie temporanee allestite nei padiglioni della Fiera di Milano e di Bergamo riaprono nei prossimi giorni e garantiranno al sistema lombardo i primi 201 posti letto aggiuntivi di cure intensive, che saranno gradualmente occupati''. Lo annuncia il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, al termine della riunione della Giunta che ha varato uno specifico provvedimento in materia, proposto dall'assessore al Welfare, Giulio Gallera. ''La situazione epidemiologica attuale in rapida evoluzione - spiega il presidente Fontana - rende necessaria l'adozione di misure organizzative straordinarie per potenziare l'offerta sanitaria di posti letto da destinare all'emergenza-Covid, cercando di garantire contemporaneamente una adeguata assistenza ai pazienti affetti dalle altre patologie''.

L'attivazione delle strutture sanitarie temporanee prevede la collaborazione fra la Fondazione Irccs Ca' Granda Policlinico e la Fondazione Ente Fiera per la realtà di Milano e fra l'Asst Papa Giovanni XXII e l'Ente Fiera per quella di Bergamo, con il coinvolgimento delle Ats di riferimento. ''A Milano vengono, allo stato attuale, attivati i primi 153 posti letto per cure intensive - spiega l'assessore Gallera - suddivisi in 4 moduli da 14 posti, 3 da 16 posti e 7 da 7 posti. A Bergamo invece funzioneranno 4 moduli da 12 posti letto. Queste nuove disponibilità saranno occupate in base allo stato di saturazione dei reparti di terapia intensiva 'Covid' degli ospedali''.''Le complesse caratteristiche dei pazienti che verranno ricoverati in queste strutture sanitarie - aggiunge Gallera - richiede un'assistenza clinica molto particolare e sofisticata. Per questo, nell'attuazione di questo progetto saranno coinvolti gli operatori degli ospedali Hub della Lombardia che ''adotteranno'' uno o più moduli degli ospedali in Fiera''.

La gestione delle attività assistenziali nei vari moduli della Fiera di Milano è affidata agli ospedali Policlinico, Niguarda, San Gerardo Monza, San Matteo Pavia, Varese, Legnano/Busto, Humanitas. In una fase successiva verranno coinvolti gli ospedali di Lecco/Como, Gruppo San Donato e Cremona. Per la Fiera di Bergamo, due moduli saranno gestiti dall'Ospedale Papa Giovanni XXIII e due dagli ''Spedali Civili'' di Brescia. ''Questi hub - sottolinea Gallera - garantiranno la presenza h24 di equipe mediche, infermieristiche e di supporto per i bisogni assistenziali dei pazienti nel modulo di competenza. Gli 'hub', a loro volta, saranno supportati dai relativi ospedali 'Spoke' per la gestione del personale delle professioni mediche e sanitarie nei propri reparti interni e potranno procedere, all'occorrenza, a nuove assunzioni''. ''Tutto il sistema Lombardia - concludono il presidente Fontana e l'assessore Gallera - sta lavorando all'unisono per fronteggiare questa nuova fase dell'emergenza Coronavirus, sia a supporto della rete ospedaliera che a beneficio di quella territoriale, attraverso un ulteriore potenziamento dell'esecuzione dei tamponi''.

Commenti
    Tags:
    covidlombardiacontagicoronavirus
    Loading...

    Regione Lombardia Video News








    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    FUTURO EUROPA, DRONI, VINO, CICLISMO, NORMATIVE E FONDI
    Boschiero Cinzia
    Mattarella, mossa segreta per far restare Draghi a Palazzo Chigi
    Sorpasso in corso: il Pd di Letta ora può scavalcare la Lega


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.