A- A+
Milano
Diana Bracco indagata: fatture dell'azienda per spese personali

Diana Bracco e' indagata in qualita' di presidente del cda delle societa' del suo gruppo farmaceutico per emissione di fatture per operazioni inesistenti e appropriazione indebita nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Milano. In sostanza, le indagini avrebbero fatto emergere che "fatture per complessivi euro 3.064.435 confluiti nella contabilita' e nelle dichiarazioni fiscali presentate dalle societa' del gruppo Bracco per i periodi di imposta dal 2008 al 2013 - si legge in una nota della Procura - erano riferite all'esecuzione di forniture o di prestazioni rese verso locali in uso alle medesime societa' ma effettivamente realizzate presso immobili e natanti di proprieta', ovvero nella disponibilita' della signora Diana Bracco e del defunto marito Roberto De Silva.

Diana Bracco è anche presidente di Expo 2015 e commissario generale per il padiglione Italia di Expo, nonchè vicepresidente di Confindustria. L'indagine, codotta dal pm Giordano Baggio, è stata chiusa ed ha portato lo scorso 5 maggio al sequestro preventivo di 1.042..14 euro, "corrispondente - come spiega la nota firmata dal procuratore capo Edmondo Bruto Liberati - all'importo totale dell'imposta complessivament evasa per effetto delutilizzo delle predette fatture". Con lei risultano iscritti nel fascicolo aperto in Procura anche Pietro.

L'AVVOCATO: "NESSUNA FRODE FISCALE"/ In merito, l’avvocato Giuseppe Bana, difensore di Diana Bracco, precisa: "Non c’è stata alcuna frode fiscale. Si tratta di contestazioni riguardanti l’inerenza all’attività di impresa di fatture, situazione non rilevante sotto il profilo penale, già definita con l’Agenzia delle Entrate con il ravvedimento operoso. Siamo solo al termine delle indagini preliminari e non è stata ancora formulata la richiesta di rinvio a giudizio”.

 

Tags:
diana braccoprocura di milano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.