A- A+
Milano

I carabinieri della compagnia di Rho hanno denunciato 122 persone per furto aggravato in concorso: si tratta di automobilisti che, nella notte tra il 14 e il 15 luglio, hanno approfittato di un'avaria al sistema di un distributore per fare il pieno gratis.

Il distributore che per tutta la notte tra il 14 e il 15 luglio ha erogato carburante gratis a causa di un'avaria del sistema si trova lungo la via Passirana, che collega Rho ad Arese, nell'hinterland nord di Milano. Quando si e' verificato il guasto il distributore osservava il turno di riposo, ma la mattina dopo, al suo rientro, il proprietario ha trovato un ammanco pari a 22mila euro di carburante. Nel corso della notte la voce del 'pieno gratis' si era sparsa per tutto il circondario anche attraverso telefonate ed sms, tanto da provocare una lunga fila alla stazione di servizio: secondo gli inquirenti, molte persone si sono presentate munite di taniche per sottrarre quanta piu' benzina possibile. I carabinieri hanno visionato le immagini fornite dalla telecamera a circuito chiuso e, attraverso le targhe delle auto, sono risaliti alle 122 persone che avevano approfittato della situazione. Tra loro, due stranieri - un turco e un albanese - e ben 17 donne. Tutti loro dovranno rispondere di furto aggravato in concorso. Le denunce sono scattate nell'ambito di una maxi operazione di controllo del territorio condotta dai carabinieri di Milano in citta' e provincia.

Tags:
benzinadistributore







A2A
A2A
i blog di affari
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN
Green pass obbligatorio, infame pratica ideologica e non scientifica
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.