A- A+
Milano
Elezioni Milano, Giuseppe Sala si scalda. Ma il nodo è la data delle primarie. Inside

di Fabio Massa

Un po’ ammicca, un po’ no. Giuseppe Sala, nella sua intervista-ritratto oggi su Repubblica, di fatto non conferma e non smentisce la sua volontà di candidarsi sindaco a Milano. Del resto, le carte giuste ce le avrebbe: un buon rapporto con Renzi, una indubbia capacità manageriale, il lungo periodo di civil servant (o meglio, di city manager, visto che era pagato) prima con Letizia Moratti e poi con Giuliano Pisapia (per il quale andò in A2A). I problemi però, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, sono più d’uno. Il primo riguarda le indagini. Qualunque interlocutore assicura che Giuseppe Sala è rimasto fuori da qualunque magagna, da qualunque pastetta, da qualunque tentativo di corruzione. Eppure, la paura che - anche solo perché amministratore della società - possa arrivare un avviso di garanzia frena, e non di poco, gli entusiasmi. Ovviamente ci si aspetta che prima di prendere qualunque decisione “Beppe” (come lo chiamano gli amici, Matteo Renzi compreso) faccia una capatina a Palazzo di Giustizia per chiedere lumi. Il secondo problema riguarda le primarie: anche Giuseppe Sala dovrebbe farle. A meno di investitura diretta da Roma, che tuttavia pare davvero poco probabile, Giuseppe Sala si dovrà sottoporre al rodeo pre-elettorale. Non una sfida facile, soprattutto se avrà un competitor durissimo a sinistra come Pierfrancesco Majorino, e un competitor credibilissimo al centro come Emanuele Fiano. Insomma, sfida dura.

Comunque vada, si capirà se la via per Sala è spianata da un dettaglio che poi non lo è neppure tanto: la data nella quale si terranno le consultazioni. Alcuni le vogliono a novembre, e nessuno - per adesso - parla di rinviarle. Se invece questo dovesse accadere, e si dovessero tenere a febbraio, il messaggio arriverebbe forte e chiaro: Giuseppe Sala avrebbe detto sì. O qualcuno avrebbe risposto sì a Giuseppe Sala, il che, più o meno, comporterebbe lo stesso esito.

@FabioAMassa

Tags:
giuseppe salaelezioni milanoprimariepierfrancesco majorinoemanuele fiano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.