A- A+
Milano
Europee/ Ecco chi passa nel Nord-Ovest. Tutti i nomi. Inside di Affari

di Fabio Massa

Chi passa e chi non passa. Sport difficile, quello delle previsioni elettorali. Soprattutto durante il silenzio sui sondaggi, che impone di non rendere noti i dati che invece circolano (all'impazzata, peraltro), nelle segreterie. I candidati alle Europee, intanto, proprio su quei dati si arrovellano per capire chi passerà e chi rimarrà fuori. Un gioco complicato, che ovviamente dipende sia dalle percentuali che raggiungerà il partito che dalle preferenze che ogni persona sarà in grado di raccogliere. Ecco quindi il quadro, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it da fonti all'interno delle segreterie, della circoscrizione Nord-Ovest.

Il Partito Democratico potrebbe arrivare addirittura a sette posti nell'europarlamento. In testa tra gli uomini, secondo rumors interni, ci sarebbe Sergio Cofferati, sostenuto compattamente dalla Liguria. Tra le donne, invece, se la giocano per il primo posto la capolista Alessia Mosca e l'ex governatrice che ha riportato il Piemonte al voto (fattore che influirà sull'affluenza) Mercedes Bresso. A seguire gli esperti Patrizia Toia e Antonio Panzeri, due big che hanno sempre raccolto una grande messe di preferenze. Per il sesto e settimo posto se la giocano Brando Benifei, il più giovane candidato alle elezioni europee del 25 maggio, che sta conducendo una campagna focalizzata molto sul web e sulla creatività "giovane". Il settimo posto potrebbe agguantarlo Pino Catizone, fortissimo in Piemonte, dove vive dall'età di due anni ma con forti origini calabresi. Attualmente è sindaco di Nichelino.

Il testa a testa con il Pd il M5S lo sta facendo in tutta Italia. Ma nel Nord-Ovest gli uomini di Grillo dovrebbero avere qualche difficoltà in più a imporsi, visto l'attuale distacco. Con tutta probabilità, visti i numeri dei sondaggi, dovrebbero essere sei gli eletti pentastellati. Chi passerà? I vincitori della contesa sono difficilmente pronosticabili perché il M5S non vede affatto di buon occhio le campagne "personali". Nel "vinciamonoitour" il M5S ha schierato in varie squadre tutti i candidati. Tra questi gli addetti ai lavori danno per favorito Marco Valli, 28 anni, milanese, collaboratore dei deputati della commissione finanze a Roma. Impressiona infatti la sua "crescita" dalla sessantina di preferenze alle primarie sul web per le regionali (22esimo posto) alle oltre 1400 delle consultazioni online per le Europee. Tra gli altri favoriti Marco Zanini di Bergamo e la dottoressa Mennella di Lecco, l'unica che ha avuto, per le sue vicissitudini professionali, un certo clamore mediatico. In ogni caso, mentre per i primi degli eletti del Pd si potrebbe ad arrivare a cifre iperboliche di preferenze (anche 100mila), nel M5s il primo degli eletti potrebbe oscillare tra i tre e i settemila voti personali.

Forza Italia, secondo fonti di Affaritaliani.it, oscilla tra i tre e i quattro eletti nel Nord Ovest. Praticamente blindati paiono il consigliere politico di Berlusconi Giovanni Toti, che ha raccolto il sostegno di tutti i capibastone del Nord e Licia Ronzulli, in ticket con il giornalista. Il terzo posto è gara a più voci, tra Lara Comi, Stefano Maullu e i piemontesi Fabrizio Bertot e Alberto Cirio.

La Lega Nord è impegnata con Salvini in una battaglia da dentro-fuori, vita o morte. Passare il quorum è un imperativo categorico per il Carroccio, che vivrebbe un'eventuale sconfitta come un segnale evidente di morte politica. In via Bellerio, tuttavia, sondaggi alla mano, pare regni una certa tranquillità. Come per Forza Italia, nel Nord Ovest la Lega potrebbe arrivare a tre eletti, massimo quattro. Il primo senza ombra di dubbio sarà Matteo Salvini, segretario federale e trascinatore mediatico. Il secondo posto dovrebbe essere blindato per Claudio Borghi Aquilini, il professore che verrà eletto da "indipendente" (un unicum nella storia del movimento). Per il terzo è invece battaglia tra il pavese Angelo Ciocca, fortissimo, l'ex presidente della Provincia di Varese Dario Galli e il capogruppo alla Camera Gianluca Buonanno, nell'ultimo periodo sugli scudi con spigole e altre provocazioni.

Poi ci sono i due partiti che stanno a cavallo del quorum: il Nuovo Centrodestra e la lista Tsipras. Ncd dovrebbe portare a elezione un solo nome, anche se i più ottimisti ne vedono addirittura due in Europa. Sarà sicuramente Maurizio Lupi, che sta facendo da attrattore globale. Lupi tuttavia dovrà lasciare il posto. Il numero due più accreditato, secondo quanto risulta ad Affari, potrebbe essere Massimiliano Salini, anche se il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà sta conducendo una buona campagna e potrebbe pescare a piene mani tra i voti dei laici dell'Ncd. Chi non si sta muovendo proprio, e quindi pare fuori dai giochi, è Gabriele Albertini.

Anche per la lista Tsipras si parla di massimo un nome in Europa, sempre che si superi il quorum (cosa nient'affatto scontata). I voti di preferenza saranno in larga parte di marca Sel, che sta sostenendo compattamente Alfredo Luis Somoza, che dovrebbe prevalere senza grossi problemi. Dietro, l'avvocatessa piemontese Alessandra Quarta. E Curzio Maltese? Potrebbe arrivare tra i primi tre, ma non sarebbe il favorito.

@FabioAMassa

Tags:
europeenord-ovest






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.