A- A+
Milano
Expo, l'ira dell' Oscar Ferretti: "Progetto fermo, non usate il mio nome"
dante ferretti

Expo, scoppia una polemica... da Oscar. Protagonista il pluripremiato scenografo Dante Ferretti: "Sono quattro anni che lavoro a questo progetto – spiega Ferretti (Oscar per tre volte), ingaggiato per gli allestimenti del Cardo e del Decumano, i due viali del sito Expo –, ci ho messo la faccia e il nome. E' stato approvato da tempo, ma la gara di appalto è stata perfezionata soltanto da pochi giorni: non sarà mai pronto per l'apertura. Mi sento dire che forse sarà realizzato per il 2 giugno, festa della Repubblica. Ma non ci penso proprio a una realizzazione parziale e li diffido dall'usare il mio nome ma è ancora tutto fermo”. La gara d’appalto non è partita e se tutto va bene l’allestimento parziale sarà pronto a giugno. "Certamente all'inaugurazione non parteciperò. Ho un nome da difendere. E anche ammesso che accelerino nella realizzazione, la qualità è fondamentale". A questo punto Ferretti ha deciso di tutelarsi e ha fatto inviare dal suo avvocato, Giorgio Assumma, una lettera di diffida al commissario Giuseppe Sala.

"A pochi giorni dall'inaugurazione della manifestazione - si legge nella lettera inviata da Assumma a Sala - è da escludere che la completa realizzazione del progetto stesso possa avvenire. In base alle informazioni ricevute da fonte attendibile sembra che sia vostra intenzione procedere soltanto ad una parziale realizzazione del progetto, determinando così una grave lesione della integrità dell'opera dell'ingegno del mio assistito", tutelata dalla legge sul diritto d'autore, "anche sotto il profilo della protezione della personalità" dell'autore. "Né ricorrono, nella specie, per giustificare la parziale esecuzione del progetto, i motivi di necessità oggettiva, che secondo la legge giustificano le alterazioni della stesura originaria dell'opera". Di qui la determinazione ad adire le vie legali "con ogni più ampia riserva di azioni inibitorie e risarcitorie".

Tags:
dante ferrettigiuseppe salaexpogiorgio assumma







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.