A- A+
Milano
Expo Molise, Agnone: donata opera al “Museo Internazionale della Campana”

E’ stata consegnata questa mattina ai Fratelli Armando e Pasquale Marinelli, titolari dell’omonima, millenaria Pontificia Fonderia di Campane, la più antica e rinomata al mondo nonché del “Museo Internazionale della Campana” l’opera “Rintocchi di Eternità”, dono del giornalista e campanologo torinese Maurizio Scandurra e realizzata da Gerlando Colombo, artista torinese della migliore Nouveau Pop Art italiana apprezzato anche all’estero.

L’opera d’arte, frutto di un singolare abbinamento polimaterico di intarsi di legno policromi, stoffe e tecnica mista, installata accanto alla Campana di Expo 2015 - nell’ultimo giorno in cui il sacro bronzo di ben 850 Kg di peso e oltre un metro di diametro e altezza è pubblicamente esposto prima della sua partenza per EXPO Milano - è stata svelata questa mattina con il sollevamento del tricolore che la ricopriva in Piazza Giovanni Paolo II dal Vice Sindaco di Agnone, Maurizio Cacciavillani e benedetta da Don Onofrio Di Lazzaro, Parroco della Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli della cittadina molisana.

Insieme al pregiato quadro, ai Fratelli Pasquale e Armando Marinelli sono state donate anche tre preziose targhe commemorative: due con la benedizione rispettivamente dei Padri Cottolenghini e dei Salesiani di Torino in memoria dei due Santi Sociali piemontesi campioni autentici di carità cristiana: San Giuseppe Benedetto Cottolengo e San Giovanni Bosco nel Bicentenario della Nascita di quest’ultimo.

La terza, dono della “Premiata Fonderia di Campane Roberto Mazzola Fu Pasquale”, attiva dal 1400 in Piemonte a Valduggia, in provincia di Vercelli, seconda per antichità soltanto alla Fonderia “Marinelli” di Agnone, in segno di fratellanza tra il Piemonte e il Molise, entrambi terre in Italia di storiche campane.

“Ringrazio con affetto l’Amministrazione Tutta del Comune di Agnone e la cittadinanza per la calorosa accoglienza riservata sia al sottoscritto che a Gerlando Colombo, cui sono grato per il capolavoro appositamente ideato per il Museo della Campana di Agnone”, ha dichiarato entusiasta il giornalista e campanologo Maurizio Lorys Scandurra. “Aver potuto celebrare nell’anno dell’EXPO i mille e più anni della “Pontificia Fonderia Marinelli” è stato un onore, e soprattutto un’emozione grandissima. A testimonianza di un esempio di fattiva e ottima collaborazione tra pubblico e privato, tra istituzioni e cittadini. Una menzione particolare di stima e riconoscenza al Vice Sindaco di Agnone, Maurizio Cacciavillani, vero uomo di territorio con un forte senso della cultura delle radici, per aver permesso con preziosa attenzione e altrettanta sincera disponibilità la realizzazione di questo importante evento commemorativo”, conclude Maurizio Lorys Scandurra.

Tags:
expomoliseagnonemuseo internazionale della campana







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.