A- A+
Milano
Expo, un treno ogni tre minuti: "Impegno di Trenord a 360 gradi"

Con l'entrata in vigore del nuovo orario ferroviario in Lombardia scatta il piano straordinario di Trenord per l'Expo. Verranno effettuate 379 corse giornaliere per collegare Rho Fiera Expo Milano 2015 con tutta la regione. Si tratta di un'offerta quotidiana complessiva di 180mila posti, un treno ogni tre minuti in 20 ore d esercizio su 8 linee ferroviarie. Il piano ('Your way to Expo') e' stato presentato nella stazione di Milano Cadorna, alla presenza del presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, dell'assessore regionale alle Infrastrutture e mobilita' Alessandro Sorte, dell'ad Trenord Cinzia Farise' e dell'ad di Ferrovie dello Stato Michele Elia.

Sulla fermata ferroviaria di Rho Fiera convergono due tipologie di servizio, il suburbano e il regionale. Il primo e' garantito dalle linee S5 (Varese-Treviglio), S6 (Novara-Treviglio), S11 (Chiasso-Rho) e S14 (Milano Rogoredo-Rho, attivata oggi) e conta 285 corse al giorno. Il servizio regionale, invece, e' effettuato dalle linee in partenza da Milano Garibaldi per Varese, Arona e Luino e da Milano centrale-Domodossola. In questo caso, in totale, le corse giornaliere sono 94. Nel corso del suo intervento, Farise' ha sottolineato che "l'offerta di Trenord parte da una previsione" delle presenze all'Expo, che prevede una media di "150mila visitatori dal lunedi' al venerdi'" e "250mila nelle giornate di punta" come ad esempio nei weekend. In totale verranno garantiti sui treni "40mila posti aggiuntivi in piu' nelle giornate feriali" e "60mila nei weekend". Inoltre, ha aggiunto Farise', "da tutte le principali stazioni lombarde sara' possibile raggiungere l'Expo con un solo cambio".

Da parte sua, l'ad Ferrovie dello Stato ha ricordato che "il nostro impegno per l'Expo e' a 360 gradi" e "Trenitalia ha venduto centinaia di migliaia di biglietti" per l'Esposizione universale. Dopo essersi detto "molto soddisfatto" del piano di Trenord per l'Expo, il governatore Maroni ha detto che "senza l'intervento della Regione oggi non ci sarebbe il trasporto pubblico locale" perche' "le Province non hanno piu' risorse". Ci saranno tre titoli di viaggio dedicati per l'Expo: il biglietto di andata e ritorno da tutte le stazioni di Milano per tutti i treni suburbani in ambito cittadino (4,40 euro); il giornaliero da 13 euro per viaggiare su tutti i treni Trenord (escluso il Malpensa Express); il biglietto utilizzabile per 5 giorni sulla rete ferroviaria regionale, che comprende anche un'andata e ritorno Milano-Malpensa aeroporto (45 euro). Completano poi l'offerta i biglietti integrati con i servizi Atm: treno piu' metropolitana piu' mezzi di superficie da 5, 8 e 10 euro.

"Siamo pronti per l'Expo, abbiamo fatto cio' che dovevamo". A dirlo e' il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. "Sono molto soddisfatto del piano di Trenord per l'Expo, soddisfa le nostre esigenze", ha aggiunto il governatore. "Un treno ogni tre minuti e la possibilità di raggiungere l'Esposizione universale da tutta la Lombardia con un solo cambio - ha concluso - e' un grande risultato, che ci puo' far dire con orgoglio: siamo pronti per Expo. Abbiamo fatto quanto dovevamo. A breve ci saranno altre novita' importanti in materia di mobilita': martedi' metteremo in esercizio il ponte fra la A8 e Molino Dorino ed entro la fine di maggio inaugureremo la Teem".

Tags:
expoalessandro sorteinzia farisètrenordroberto maroni






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.