A- A+
Milano
Fatture false per 7 milioni: sequestro di beni nel Comasco

Fatture false per 7 milioni: sequestro di beni nel Comasco

Sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie  da 1 milione e 700mila euro da parte della guardia di finanza di Olgiate Comasco, che  ha eseguito un decreto  emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Como, su richiesta della locale procura della Repubblica. Il sequestro è stato eseguito in esito ad un’attività di polizia economico-finanziaria condotta dalle fiamme gialle nei confronti di un’azienda di Rovello Porro, operante nel settore dei trasporti, al termine della quale è emerso che l’impresa, tra il 2016 ed il 2017, ha utilizzato fatture relative ad operazioni inesistenti per un importo complessivo pari ad oltre 7 milioni di euro, emesse da società 'vicine' al medesimo soggetto economico

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fatture false rovello porroolgiate comascoguardia finanza






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    La CGIL è la stampella dei padroni
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.