A- A+
Milano
IEO, Rocca: occasione persa per tutto il Paese
Gianfelice Rocca

Io, Rocca: occasione persa per tutto il Paese

La mancata aggregazione in campo sanitario tra l'istituto Humanitas, il gruppo San Donato e l'Ieo-Monzino e' "un'occasione persa, non solo per Milano ma per l'intero Paese. Il nostro progetto voleva creare due poli di eccellenza nell'oncologia e nel cardiovascolare in grado di competere su clinica e ricerca a livello internazionale, per unire le forze e offrire ai pazienti le cure migliori". Lo ha affermato Gianfelice Rocca, presidente dell'Humanitas, commentando a margine di un convegno la decisione dell'assemblea dell'Ieo, che ha rigettato le manifestazioni di interesse di Rocca e dell'imprenditore Rotelli.

"Il mondo va in questa direzione - ha spiegato - il contesto internazionale lo richiede. Altri Paesi stanno compiendo passi importanti in questo senso. Rimaniamo fortemente convinti che, per ricoprire un ruolo incisivo in grandi sfide di salute, sia necessario avere non solo una visione globale, ma anche dimensioni che consentano di perseguire questa visione rendendola concreta".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ieo venditaieogianfelice roccahumanitas






A2A
A2A
i blog di affari
Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.