A- A+
Milano
Immigrazione clandestina: dieci arresti, coinvolti anche pubblici ufficiali

Immigrazione clandestina, dieci arrestati tra cui alcuni pubblici ufficiali

Dalle prime ore odierne, e' in corso una vasta operazione della Polizia di Stato di Bergamo, denominata "Yuan", che ha interessato la citta' e la provincia di Bergamo, nonche' le province di Milano e Novara, nel corso della quale sono stati tratti in arresto dieci soggetti, tra cui alcuni Pubblici Ufficiali, responsabili, a vario titolo, di favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina, falsita' ideologica commessa da Pubblico Ufficiale, alterazione di documenti al fine di determinare il rilascio di un titolo di soggiorno e plurimi episodi di corruzione.

Commenti
    Tags:
    immigrazione clandestinabergamooperazione yuanarresti immigrazione clandestina







    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Anpal. La campagna social per SELFIEmployment oggi in diretta fb e youtube
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Contrasto alla resistenza antimicrobica. Intervista all'on.Vito De Filippo
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Guinness dei primati a #casaebottegaJalisse
    CasaebottegaJalisse


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.