A- A+
Milano
Lombardia, 10 milioni per chi è senza lavoro
SCHIAFFO 2 - Valentina Aprea, assessore all'Istruzione della Regione Lombardia. Lancia l'allarme per la mancanza di insegnanti di matematica nelle scuole lombarde. Saranno tutti impegnati a fare i conti dei costi del referendum per l'Autonomia...

La Giunta di Regione Lombardia ha approvato oggi lo stanziamento di 10 milioni di euro finalizzati a sostenere 'Lombardia Plus 2016-2018'. L'iniziativa, proposta dall'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea, ha come obiettivo l'attivazione e la frequenza di nuovi percorsi formativi non ordinamentali, strettamente collegati alle esigenze di inserimento e reinserimento lavorativo, con particolare attenzione ai settori a maggiori prospettive di crescita e indirizzati ai target maggiormente sensibili. I progetti di 'Lombardia Plus' si rivolgono ai soggetti inoccupati o disoccupati dai 16 ai 35 anni compiuti, residenti o domiciliati in Lombardia, mentre per coloro che presentano anche invalidita' fisiche o sensoriali, non e' richiesto il rispetto del limite massimo di eta'. Dal 2016 al 2018 le risorse saranno erogate attraverso appositi avvisi pubblici che metteranno al bando circa 3.4 milioni di euro per annualita', mentre il costo complessivo di ogni singolo progetto dovra' essere pari ad almeno 80mila euro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
valentina aprealavoro






A2A
A2A
i blog di affari
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse
Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.