A- A+
Milano
Lombardia, produzione industriale in crescita e oltre livelli pre-Covid
(Lapresse)

Lombardia, produzione industriale in crescita e oltre livelli pre-Covid

A Milano Monza Brianza Lodi accelera nel secondo trimestre la produzione industriale superando i livelli pre-crisi. Emerge dalla congiuntura dell’ufficio studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in occasione della presentazione di oggi dei dati di Unioncamere Lombardia in Regione Lombardia.

La crescita congiunturale in tre mesi a Milano è di +0,8% per la produzione e +1,3% per il fatturato, a Monza Brianza di +2,8% e +3,4%, a Lodi di +5,2% e +6%. In un anno crescita tendenziale a Milano di +30,2% e +37,5%, a Monza Brianza +28,9% e +40,1%, a Lodi +14% e +25,6%. Il secondo trimestre 2021 ha permesso di recuperare in larga misura il gap emerso durante l’emergenza pandemica nel primo e in parte del secondo trimestre 2020. Rispetto all’anno 2019, Milano +7,7% per produzione e +12,8% per fatturato, per Monza Brianza +6,2% e +13,3%, per Lodi +8,3% e +9,5%.

Per la manifattura milanese nei confronti del precedente trimestre, la produzione industriale congiunturale ha ripreso a crescere (+0,8% destagionalizzato), e tale trend si è riproposto sia per il fatturato (+1,3% destagionalizzato) sia per il portafoglio ordini, in netto aumento sia nei confronti del mercato interno che estero (+4,3% e +3,2% destagionalizzato). Una dinamica inferiore a quella regionale (produzione + 3,7% destagionalizzato, fatturato +4,6% e ordini esteri +6,1%), superiore nel portafoglio ordini interno dove l’area milanese prevale nei confronti della Lombardia (rispettivamente +4,3% e + 3,8% destagionalizzato). Nella dinamica tendenziale, in un anno, il secondo trimestre 2021 ha recuperato ampiamente la drastica flessione dei dodici mesi precedenti (+30,2% la produzione industriale), portando il dato anche al di sopra della media 2019 cioè del livello pre pandemia (+7,7%). Per il fatturato la crescita annua è +37,5%, trainata dalla componente interna (+40,2%) e dal fatturato estero (+32,5%). Ripresa al di sopra del 2019 (fatturato +12,8%), grazie alla componente estera (+19,3%) più che interna (+11,1%).

Per Monza e Brianza crescono la produzione industriale congiunturale, in un trimestre, (+2,8% destagionalizzato) e il fatturato (+3,4% destagionalizzato). Bene le commesse acquisite dai mercati, traina l’estero con + 20,6% in un trimestre destagionalizzato, più che l’interno con +2,6% destagionalizzato.

Nel secondo trimestre 2021 il recupero tendenziale in un anno della capacità produttiva è di +28,9%, più alto anche rispetto alla media 2019, +6,2%. Cresce il fatturato su base annua (+40,1%) grazie al mercato interno (+40,6%) ed estero (+39,3%). Il fatturato è comunque al di sopra della media del 2019 (+13,3%), per la componente interna (+21,1%) più che estera (+13%). Per gli ordini, la dinamica tendenziale ha registrato per l’industria monzese una crescita complessiva di ampia portata (+40,3%) trainata in particolare dalle commesse estere (+43,8%) rispetto a quelle domestiche (+38,2%).

Per Lodi e il Lodigiano, nel secondo trimestre 2021 la produzione industriale ha messo a segno la migliore performance congiunturale dei tre territori (+5,2% destagionalizzato). Con un fatturato in crescita del +6% destagionalizzato, mentre in relazione agli ordini la dinamica è più ridotta sia interna che estera (+2,1% e +2,3% destagionalizzato).

Considerando il dato tendenziale, nel secondo trimestre 2021 rispetto allo scorso anno, la capacità produttiva è cresciuta del +14% ponendo i volumi prodotti ad un livello superiore rispetto alla media 2019 cioè del periodo pre pandemia (+8,3%).

Per il fatturato la crescita annua è di +25,6%, trainata dalla componente interna (+27,9%) e estera (+21,5%). Rispetto all’anno 2019, pre – pandemia, il fatturato è più alto del +9,5%, grazie al mercato interno (+16,6%), più che estero (+0,3%).

LEGGI ANCHE: A MILANO c’è un luogo dove si CENA completamente al BUIO

Commenti
    Tags:
    produzione industriale lombardia






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Morisi, la Bestia e la gogna. "È la stampa bellezza..." ma coi social peggio
    L'opinione di Maurizio De Caro
    Green Pass, Schilirò sarà ricordata nella lista di donne e uomini liberi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Effetto pandemia: il preoccupante fenomeno dell'abbandono scolastico
    Massimo De Donno


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.