A- A+
Milano
Malpensa, bomba d'acqua e aeroporto chiuso un'ora: nubifragio a Milano

Maltempo era previsto e maltempo è stato, con la Lombardia colpita da violenti rovesci nel corso della giornata. Impressionante la situazione venutasi a creare Malpensa, con l'aeroporto che è rimasto chiuso per tre quarti d'ora nel primo pomeriggio a causa della bomba d'acqua abbattutasi nel Varesotto, con cento millimetri di pioggia e ben 1.900 fulmini in un raggio di 20 chilometri. Undici voli dirottati altrove, cinque a Linate, prima del ripristino della normalità. Qualche danneggiamento all'interno dell'hub, con una parte del controsoffitto della porta 6 crollata e allagamenti.

Altri danni si sono verificati a Milano e in Lombardia. Nei giardini della Guastalla un grosso ramo è crollato su un bus della linea 94, sfondandone il parabrezza: un passeggero ha necessitato di cure mediche. Disagi anche lungo la lunea 9 e 14 del tram, fermo pure il collegamento tra Cascina Gobba e l'ospedale San Raffaele. Tra San Babila e Porta Venezia due cartelloni pubblicitari sono stati divelti dalla forza del vento, con intervento di Polizia locale e vigili del fuoco per ripristinare la sicurezza delle aree interessate. Un albero secolare, un platano, alto piu' di venti metri, si e' spezzato a causa del forte maltempo in viale Montenero. Nella caduta sono andati in pezzi decine di rami alti ognuno fino a dieci metri. Fortunatamente al momento non c'erano passanti. Ad essere invece investite e gravemente danneggiate sono state le auto parcheggiate in entrambi i lati della carreggiata. Vetri sfondati e carrozzeria completamente ammaccata.

Expo, al primo banco di prova del maltempo, non sembra aver risentito delle piogge abbattutesi sul sito di Rho: le visite sono proseguite in tutti i padiglioni, dopo che già nel pomeriggio di giovedì era stato diramato un dispaccio di "massima attenzione". a Monza, invece, un albero è crollato in pieno centro sopra un'automobile con a bord un conducente condotto in codice verde al San Gerardo. Il maltempo si è concentrato nella parte nord occidentale del territorio lombardo. La zona maggiormente interessata dalle precipitazioni è stata il Nord-Ovest, con una media compresa tra i 50 e i 70 millimetri, con un picco di 110 millimetri a Laveno (Varese).

Treni in ritardo e cancellati. Il maltempo che in queste ore si e' abbattuto su parte della Lombardia e il forte vento hanno provocato rallentamenti alla circolazione ferroviaria su tre linee regionali. E anche alcuni cancellamenti. Maggiori disagi sono stati registrati sulla linea Pavia - Torreberetti/Vercelli: il traffico e' stato sospeso dalle 13.40 alle 15.10 per un guasto fra le stazioni di Cava Carbonara e Pavia. A comunicarlo e' una nota di Rfi, nella quale si precisa che sei treni regionali hanno registrato ritardi oltre l'ora e mezza e 4 sono stati cancellati. Sulla Seregno - Carnate - Usmate, invece, la circolazione e' stata sospesa dalle 14.55 alle 15.35, con 3 treni regionali cancellati. Infine, dalle 14.10 sulla Milano - Mortara i treni procedono con rallentamenti di 20 minuti per un guasto a Gaggiano.

Tags:
malpensanubifragiomaltempo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ascolti tv, ciclone Cavallaro al Tg4; bene Uno Mattina Estate e Siria Magri...
Di Klaus Davi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.