A- A+
The Milan Show-Biz
Milano Fashion Week 2019, Moncler innovativo. Alberta Ferretti sensuale e...

La MFW P/E 2019 entra nel vivo. Ieri sui catwalk sono andate in scena le prime dieci collezioni tra tessuti in lino, video futuristici, trasparenze, piume e tanta sensualità. Il racconto dell’inviata speciale di affaritaliani.it Krystel Lowell (www.theshowear.com)

Moncler, il brand di Remo Ruffini, ha presentato le 5 collezioni del progetto Genius attraverso video realizzati dagli stessi stilisti. 

Ieri Moncler Genius evolve organicamente e completa l’offerta di Moncler Genius Building con “The Next Chapter”: nuove collezioni che integrano le precedenti per coprire tutto l’anno con un programma continuo che, preservando l’unicità e l’heritage del brand, alimenta la nuova visione di Moncler. Una sola maison che parla al consumatore con diverse voci, in modo pionieristico e contemporaneo.

“The Next Chapter” di Moncler Genius viene presentato attraverso una serie di video installazioni immersive che illustrano lo spirito creativo, l’essenza e l’atmosfera di ciascuna collezione. Il concept di Moncler Genius è così forte da bucare lo schermo. Scegliendo come mezzo unico il video, ogni designer ha adottato un approccio molto personale per la propria narrazione visuale. In particolare, Moncler 1952 ricostruisce interi outfit e dettagli con infinite variazioni geometriche, che insieme creano un video collage quasi ipnotico. 

Simone Rocha conferisce una sensualità tangibile a un giardino inglese in piena fioritura, lasciando che petali e foglie e fiori si schiudano sullo schermo. Craig Green esplora ed esplode la tensione scultorea e il senso di protezione dei suoi capi liberandoli in uno spazio-video. Il costruttivismo modulare della collezione di Noir Kei Ninomiya si traduce in una ricostruzione virtuale in 3D. Fragment Hiroshi Fujiwara descrive con un’animazione cinematica un’avventura attraverso elementi e stagioni.

Il linguaggio è originale, in sintonia con una nuova temporalità. 

“The Next Chapter” di Moncler Genius viene svelato in uno spazio industriale che funge da galleria d’arte. Passando di sala in sala, il pubblico si immerge nella visione autentica e precisa di ciascun designer. Un caleidoscopio di immagini per un coro di voci differenti, che parlano per una sola maison.

Affidandosi a una visione assolutamente unica e libera, Moncler Genius conferma ancora una volta il suo spirito autentico, fondato su creatività e innovazione.

Innocenti Evasioni per Alberta Ferretti che si presenta con un cast di top, da Bella e Gigi Hadid a Kaia Gerber e Kendall Jenner,  che sfilano al The Mall. Una donna sognatrice, femminile e romantica. Sandali bassi e abiti in pizzo sangallo romantico creano una nuova silhouette fatta di volumi fluttuanti e libertà. I colori pastello rosa, celeste, giallo e verde e si mischiano alle tonalità del deserto. 

La collezione di Arthur Arbesser è da un lato, il calcolo e la geometria perfetta delle sperimentazioni grafiche della tradizione viennese di inizio secolo,  dall’altro, i lavori di Fausto Melotti, scultore italiano che attraverso piccole operazioni artistiche indaga l’umanità e i suoi grandi temi, inserendo le sue figure esili in uno spazio scenico altrettanto sottile, governato da regole matematiche negate e ritmi musicali eterogenei. 

Per Arbesser il lavoro dell’artista diventa emblema di un viaggio a ritroso, per trovare nei principi di ordine naturale, geometria e armonia un sollievo dalle difficoltà emotive dell’esistenza quotidiana.

Abiti come invenzioni ritmiche, ora composte ora sincopate, ma sempre lievi, mai a corto di fiato. Proporzioni intatte, che emergono però dalla scomposizione delle forme classiche degli abiti e dalla loro ricostruzione.

Melotti riecheggia anche nella ricerca di una continuità tra gli ambiti creativi, che Arbesser interpreta come dialogo tra i diversi linguaggi dei materiali, l’unione di linee snelle e volumi più ariosi, che si staccano dalla silhouette naturale, movimentandone i confini.

I registri tra cui la collezione si muove sono rappresentati dall’austera nettezza delle linee delle giacche, nette nella loro costruzione sartoriale, e dalla morbidezza delle vestaglie e dei grembiuli, in tessuti fluidi come il velluto trasparente o impreziosite da ricami a paillettes.

Manuel Facchini per Byblos accende di fuoco e fiamme mini abiti dai colori acceso. Eleganza e sensualità per N 21 di Alessandro Dell’Acqua attraverso gonne diritte e abiti di piume e cristalli.  Jil Sander mette in scena una collezione precisa e austera con tessuti tecnici e sportivi. 

Questo il programma di oggi:

GIOVEDÌ 20 SETTEMBRE

9.30 Max Mara in via Senato 10

10.30 Genny in piazza Duomo, Scalone Arengario

11.30 Tiziani Guardini in via Olona 6 bis

12.30 Fendi in via Solari 35

13.15 Brognano in via Bergognone 26

14.00 Anteprima in via San Luca 3

15.00 Luisa Beccaria in via Palestro 16

16.00 Vivetta in via Meravigli 7

17.00 Erika Cavallini in via Compagnoni 12

18.00 Prada in via Lorenzini 14

18.00 Daniela Gregis in piazza Sant’Ambrogio 23/A

19.00 Daizy Shely in via San Barnaba 38

20.00 Moschino in via Ventura14

21.00 Emporio Armani all’Aeroporto Milano Linate

Commenti
    Tags:
    milano fashion week
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Sorpasso in corso: il Pd di Letta ora può scavalcare la Lega
    Mattarella, mossa segreta per far restare Draghi a Palazzo Chigi
    Conte avverte Draghi: “Difficile gestire un governo con una maggioranza così"


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Error processing SSI file