A- A+
The Milan Show-Biz
Milano Fashion Week al via. Tutti gli appuntamenti. FOTO

Milano Fashion Week al via. Tutti gli appuntamenti

Torna – finalmente in presenza – da oggi e fino al 27 settembre, a Milano, la settimana della moda primavera-estate 2022. Dopo un anno e mezzo di presentazioni digital da parte dei brand, anche sotto la Madonnina tornano le sfilate in presenza. Un fitto calendario di 65 sfilate, 43 in presenza e 22 digitali. In programma anche 98 presentazioni e 38 eventi per un totale di 201 appuntamenti in calendario di cui 154 in presenza e 47 digital.

 

Tra i brand più attesi Giorgio Armani, Prada, Moncler, Dolce & Gabbana Fendi, Ermanno Scervino. Tra le novità la doppia sfilata di Raf Simons e Miuccia Prada, presentata su due passerelle contemporaneamente, una a Milano e l’altra a Shanghai. Un doppio appuntamento da titolo  “Synchromic Views”, pensato per celebrare la condivisione e la risonanza che unisce il sistema moda. Moncler allestirà invece un percorso digitale alla scoperta delle ispirazioni dei designer di Moncler Genius, che unirà New York, Milano, Shanghai, Tokyo e Seul, con la voce di Alicia Keys in diretta da Milano. Tornano in calendario anche Boss e Roberto Cavalli, con il nuovo direttore artistico Fausto Puglisi. Gucci e Bottega Veneta hanno scelto, anche per questa volta, di non sfilare a Milano.

 

Tra le novità gli abiti da sera per donne musulmane.  E' questo il progetto siglato IFTA (Italian Fashion Talent Association) nello show-room di Livia Gregoretti. A realizzare gli outfit per donne di fede musulmana sono 16 aziende del Sud Italia (12 campane, una pugliese, due siciliane e una sarda) aderenti a South Italian Fashion, il Consorzio di aziende indipendenti del Mezzogiorno dedicato alla valorizzazione e promozione del più autentico Made in Italy nel mondo. Fanno parte della collettiva muslim Ada Sorrentino, Anna Mattarocci, Antoinette Dema, Cerrone, Chiara Fornelli, Efi D'Angiò by Corium, Emoba, Flavia Pinello, Gianni Cirillo, La Dolce Vista, Majà, Nanaleo, Nino Lettieri, Seta, Simonetta Ricciarelli, Tinarena.

Ecco il calendario completo:

Mercoledì 22 settembre

10:00 – We are Made in Italy (Black lives matter in italian fashion – digital)

10:30 – Joy Meribe

11:00 – Calcaterra (digital)

12:00 – Marco Rambaldi

13:00 – Antonio Marras (digital)

14:00 – Fendi

15:00 – Del Core

16:00 – Vivetta

17:00 – Alberta Ferretti

18:00 – N°21

19:00 – Jil Sander

20:00 – Roberto Cavalli

Giovedì 23 settembre

10:00 – Max Mara

11:00 – Genny (digital)

12:00 – Boss

13:00 – Anteprima (digital)

13:30 – Luisa Beccaria (digital)

14:00 – Etro

15:00 – Drome

16:00 – Daniela Gregis

17:00 – Emporio Armani

18:00 – Blumarine

19:00 – MM6 Maison Margiela

20:00 – GCDS (digital)

Venerdì 24 settembre

10:00 – Tod’s

11:00 – Missoni

12:00 – Sportmax

13:00 – Budapest Select

14:00 – Vìen (digital)

15:00 – Prada

16:00 – ACT N°1

17:00 – Sunnei

18:00 – Elisabetta Franchi (digital)

19:00 – Vitelli

20:00 – Versace

21:00 – Philipp Plein (digital)

Sabato 25 settembre

10:00 – Ports 1961

11:00 – Ermanno Scervino

12:00 – MSGM

13:00 – Moncler

14:30 – Salvatore Ferragamo

15:30 – Dolce & Gabbana

16:30 – Cividini (digital)

17:00 – Philosophy di Lorenzo Serafini

18:00 – Shi.rt by Aquilano e Rimondi

19:00 – Giorgio Armani

20:00 – Marni

Domenica 26 settembre

10:00 – Francesca Liberatore

11:00 – Luisa Spagnoli

12:00 – Laura Biagiotti (digital)

12:30 – Annakiki (digital)

13:00 – Onitsuka Tiger (digital)

14:00 – Dsquared2 (digital)

15:00 – Emilio Pucci (digital)

15:30 – Sindiso Khumalo (digital)

16:00 – Milano Moda Graduate

17:00 – Hui

18:00 – Pierre-Louis Mascia (digital)

Lunedì 27 settembre

10:00 – Alexandra Moura

11:00 – Munn (digital)

12:00 – Lagos Space Programme (digital)

13:00 – Maxivive (digital)

14:00 – Maison Alvine Demanou (digital)

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    milano fashion week
    i blog di affari
    Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua
    Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.